Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 207 del 07 Aprile 2006 delle ore 17:21

Museo del Vetro inaugura un percorso per non vedenti

Altare. Domani – Sabato 8 aprile alle ore 16.30 – il Museo del Vetro di Altare inaugura il percorso dedicato al pubblico non vedente ed ipovedente e curato dalla dottoressa Irene Rebella con la collaborazione della Cooperativa Sociale David Chiossone e dell’Unione Italiana Ciechi Sezione provinciale di Savona. Questo particolare percorso museale – attraverso un sistema di mappe tattili in rilievo, leggii con descirizioni delle opere esposte in nero e in braille, piante tattili per ogni piano del museo, laboratori tattili per non vedenti e cataloghi realizzati in nero e in braille – si propone di rendere accessibile anche ai disabili visivi questo caratteristico museo della tradizione e dell’artigianato ligure. L’obiettivo più ampio è inoltre quello di diffondere un nuovo modo di concepire la cultura, creando anche per i disabili importanti momenti di incontro, socializzazione, scambio, espressione di creatività e maturazione di autonomia psicologica. Fondamentale in questo senso è stato l’apporto della Cooperativa Sociale David Chiossone, che è stata costituita alla fine del 2004 proprio con il compito principale di svolgere attività di consulenza sull’accessibilità in senso lato, perseguendo parallelamente l’obiettivo di promuovere l’integrazione sociale dei disabili visivi attraverso lo svolgimento di attività finalizzate all’inserimento lavorativo. La Cooperativa – che ha sede a Genova nella splendida Villa Chiossone, in Corso Italia 10, ed è presieduta da Eugenio Saltarel – vede la partecipazione attiva dei disabili, che operano professionalmente per individuare e soddisfare tematiche e bisogni reali legati al mondo della disabilità, fra cui l’accessibilità delle tecnologie informatiche, l’abbattimento delle barriere architettoniche, la formazione. Attualmente la Cooperativa Chiossone sta collaborando attivamente al progetto “Euroflora in tutti i sensi” per rendere accessibile Euroflora 2006 anche ai visitatori non vedenti e ipovedenti, attraverso una speciale guida multimediale dotata di un sofisticato sistema di orientamento e informazione.


» F. Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli