Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 621 del 04 Maggio 2006 delle ore 14:00

Altare: aumenta la raccolta differenziata

Altare. Nel 2005 la raccolta differenziata dei rifiuti nel Comune di Altare è aumentata di quasi 10 punti percentuali. E’ passata infatti dal 13% del 2004 al 21% del 2005. Un buon risultato che l’assessore al bilancio Angelo Billia commenta con soddisfazione: “Un risultato che abbiamo raggiunto grazie alla collaborazione di tanti cittadini, che ringrazio per la loro sensibilità al problema. Credo e spero che sia uno stimolo anche per nuove adesioni da parte di quegli altaresi che finora non hanno creduto al progetto. Grazie all’aumento della raccolta differenziata è diminuita anche la quantità dei rifiuti mandati in discarica e questo ci ha permesso di contenere l’aumento della tassa rifiuti, limitandolo solo all’adeguamento contrattuale per la ditta che svolge il servizio in appalto”. Nel dettaglio, nel 2005 ad Altare si sono raccolti in maniera differenziata oltre 70 tonnellate di carta (nel 2004 erano state 40), quasi 16 tonnellate di plastica, oltre 58 di vetro e 4,3 tonnellate di legno. In paese inoltre già 105 famiglie hanno avviato il compostaggio domestico e stanno utilizzando le compostiere concesse in comodato d’uso dalla Provincia, per la produzione di concime per l’orto attraverso il trattamento dei rifiuti umidi di cucina”. Il progetto è finanziato dalla Provincia e fortemente sostenuto dall’Amministrazione Comunale di Altare con la Comunità Montana Alta Val Bormida. “Invitiamo tutti i cittadini ad un maggior impegno – auspica l’assessore Billia – affinché la situazione possa ulteriormente migliorare nel 2006, anche perché, in base all’articolo 205 del nuovo codice dell’ambiente, se entro il 31 dicembre di quest’anno la raccolta differenziata non raggiungerà almeno il 35% dei rifiuti prodotti, il Comune riceverà una sanzione pecuniaria che potrebbe ripercuotersi sulla tassa o tariffa a carico del cittadino”.


» F. Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli