Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 609 del 04 Maggio 2006 delle ore 07:20

Delitto Genta: D’Angelo si proclama innocente

Cairo Montenotte. Lunghissimo interrogatorio per Giancarlo D’Angelo, l’imprenditore cairese accusato dell’omicidio di Alberto Genta, detto lo “Spagnolo”. Il gip Emilio Fois ha voluto sapere dell’incontro fra D’Angelo e Genta presso i capannoni dell’Italmobili, il giorno della scomparsa della vittima. L’imputato ha riconosciuto di aver incontrato Genta quel giorno del 7 maggio 2003, ma si è difeso sostenendo che il faccendiere altarese se ne era poi andato perché aveva in programma l’acquisto di orologi. I due erano soliti telefonarsi frequentemente: il procuratore capo Vincenzo Scolastico ed il sostituto Alberto Landolfi si chiedono perché D’Angelo, dopo quel fatidico giorno, non avesse più cercato di telefonare allo “Spagnolo”. Per gli avvocati difensori Attilio Bonifacino e Carlo Risso, il loro assistito ha risposto puntualmente alle domande dei magistrati. A breve il gip Fois si pronuncerà sulla scarcerazione richiesta dai difensori di D’Angelo, attualmente sempre rinchiuso nel carcere savonese di Sant’Agostino.


» F. Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli