Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 1138 del 01 Giugno 2006 delle ore 07:05

Forza Italia di fronte alla sconfitta elettorale di Savona

Savona. “La Casa delle Libertà iniziò circa un anno fa a lavorare, per la prima volta in modo coeso e collegiale, per le elezioni Comunali di Savona, ben sapendo che la battaglia contro le sinistre sarebbe stata molto dura e la vittoria difficilmente raggiungibile” così esordisce Emilio Barlocco, portavoce savonese di Forza Italia, parlando della sconfitta elettorale del movimento azzurro alle amministrative. Una batosta sulle cui conseguenze politiche bisognerà ragionare. Prosegue Barlocco: “E’ necessario rifuggire da spiegazioni banali e di comodo, come da slogan interessati ed autolesionisti. Rispetto alle elezioni politiche di aprile, all’interno della coalizione si sono registrate oscillazioni, in parte dovute alla presenza della lista civica del Candidato Sindaco ed alla confluenza del Gruppo Biasotti nella lista dell’Udc. Il dato relativo alla sola Forza Italia è fortemente negativo, ma va certamente spiegato anche alla luce di queste considerazioni e non deve dare adito alle speculazioni di chi sfrutta ogni occasione per denigrare il partito. Complessivamente si può affermare che la coalizione ha perso i voti di chi non è andato a votare alle amministrative, mentre aveva votato alle politiche. Difficile valutare l’entità del drenaggio di voti verso sinistra, dovuto alla Lista Gente di Liguria di G.B. Pittaluga. In particolare si vede che, a fronte di una minore affluenza complessiva in città, pari a oltre il 15% rispetto alle politiche di aprile, si registra una diminuzione dei voti riconducibili al centrosinistra non superiore al 6,2%. Si tratta di un dato fisiologico, non nuovo”. L’Unione ha letteralmente sbaragliato la Casa delle Libertà: Berruti ha stravinto in tutte le sezioni, tranne due. E Forza Italia ha perso quota. Barlocco continua con l’autocritica, con uno sguardo ottimista all’avvenire: “Questa volta il fenomeno si è verificato certamente in modo molto pesante, segno che l’offerta complessiva del centrodestra per il Comune di Savona o non è stata abbastanza convincente o non ha saputo raggiungere un sufficiente numero di elettori, i quali non sono andati a votare. Questo dovrà servire di lezione e di ulteriore stimolo per il futuro. Il dato di Savona, dove comunque i risultati personali di molti candidati dimostrano la bontà delle liste proposte, è fortemente compensato da quello – molto positivo – a livello provinciale, dove un ulteriore lavoro politico attivo ed attento potrà portare, fra tre anni, il Centro-Destra ad una rivincita, ora più che possibile”.


» F. Lammardo

5 commenti a “Forza Italia di fronte alla sconfitta elettorale di Savona”
BELFAGOR ha detto..
il 1 Giugno 2006 alle 08:25

COMPLIMENTI AL SIG. BARLOCCO, L’UNICO ESPONENTE NAZIONALE DI FORZA ITALIA AD AVERE LA DIGNITA’ DI AMMETTERE LA SCONFITTA.
MICA COME L’EX MINISTRO CASTELLI CHE HA DETTO CHE SAVONA NON FA PARTE DEL NORD, PERCHE’ E’ SOTTO L’APPENNINO…

topo gigio ha detto..
il 1 Giugno 2006 alle 11:30

e ora che il gruppo dirigente di savona di forza italia venga sostituito…sono dal 94 che sono sulla scena politica e l’unica cosa che hanno ottenuto che ad ogni tornata elettorale il centro sinistra creasse dei nuovi personaggi mentre da noi si sono continuati a candidare persone non gradite agli elettori… bene l’autocrtica ma si cominici il vero cambiamento…..se no per le provinciali possiamo utilizzare la stessa lettera cambiandoci data…

libo ha detto..
il 1 Giugno 2006 alle 13:01

sono pienamente d’accordo con topo gigio.
Quello di cui ha bisgno il centro destra, ed in particolar modo forza italia, essendo quest’ultimo il partito con ancora il maggior numero di voti, è un completo azzeramento degli incarichi in modo da poter cominciare a programmare una VERA politica locale. Per adesso mancano le persone che abbiano l’effettiva volontà di realizzare un chiaro disegno programmatico che possa racchiudere le esigenze dei cittadini. Purtroppo stento ad individuare tale volontà.

belfagor ha detto..
il 1 Giugno 2006 alle 17:00

scusate ma forza italia da quando programma VERA politica?

uomo della strada ha detto..
il 1 Giugno 2006 alle 22:35

Caro belfagor hai ragione… da quando FI fa politica?.. la strategia è sempre la stessa…. salvaguardare tre o quattro elementi suddividi per enti e non far crescere nessuno…. la politica come ha detto topo la fa sinistra noi chiediamo scusa agli elettori… Che Dio ci preservi Berlusconi almeno una volta ogni cinque anni ci si riaccende la fiamma della passione .. purtroppo nei successivi 4 anni cè qualcuno che cè la spegne.. W forza italia e W Berlusconi e basta…

CERCAarticoli