Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 1741 del 01 Luglio 2006 delle ore 14:03

Festa a Savona per i mondiali: due arresti

Savona. Baldoria ieri notte in piazza Sisto a Savona, come del resto nei centri di tutta la provincia, per il risultato dell’Italia ai mondiali di Germania 2006 contro l’Ucraina. Una folla si è raccolta per seguire la partita sul maxi-schermo allestito dal Comune, poi si è abbandonata ai festeggiamenti per l’eccellente risultato. Non sono mancati però disordini ed episodi di vandalismo. In piazza Mameli si sono creati tafferugli e a un certo punto sono scattati lanci di bottiglie e botte tra i gruppi del corteo in festa. I filmati delle violenze sono stati vagliati dalle forze dell’ordine che, in base al nuovo decreto sulla violenza durante le manifestazioni sportive, hanno arrestato due giovani savonesi, di 30 e 19 anni, responsabili di aver ingaggiato una sassaiola contro gli agenti di polizia intervenuti per placare le intemperanze di alcuni tifosi nelle vie cittadine, tra cui quelle di un marocchino che se l’è presa con un’auto di passaggio.


» F. Lammardo

3 commenti a “Festa a Savona per i mondiali: due arresti”
Marco ha detto..
il 1 Luglio 2006 alle 15:58

Mi chiedo una cosa? E’ possibile che una festa per una vittoria debba concludersi con un’occasione di vandalismo??!! Molte di queste persone che esultano per le vittorie di una sqaudra di calcio, in queste occasioni della Nazionale Italiana, si ritrovano davvero per guradare insieme un evento mondiale o è solo un pretesto per creare disordini di ordine pubblico??!!. ( come credo io) . Allora, se questa è la realtaà attuale, al diavolo garantismo e privacy. Aumentiamo le telecamere di sorveglianza e sia fatta Legge e Giustizia anche successivamente i fatti, dopo il riconoscimento dei colpevoli da parte delle forze dell’ordine, troppo spesso in prima linea in situazioni che li vedono con le mani legate. Ricordo che un noto proverbio narra ” la propria libertà finisce dove inizia quella di un altro”. Vi pare giusto che qualcuno si trovi l’auto danneggiatta o le strutture e gli arredi urbanistici di una città devastati solo per l’ignoranza di qualcuno che, facendosi scudo della folla, troppo spesso rimane impunito??!!…….
Secondo me no.

silvia ha detto..
il 8 Luglio 2006 alle 14:57

ci rendiamo conto?si festeggiava così bene era tutto tranquillo,in senso senza problemi ,no mancavano i cretini per nn dire altro a rovinare tutto che schifo ogni volta

davide ha detto..
il 11 Luglio 2006 alle 17:27

il problema è che si maschera con la tolleranza, il diritto alla privacy ed i diritti civili, l’impotenza dei cittadini e delle forze dell’ordine nell’affrontare il dilagante fenomeno della microcriminalità e del vandalismo giovanile. Orde di ragazzini si radunano per cercare il pretesto con il quale innescare fenomeni di sfoghi di ira e violenza contro le cose ti tutti e la quiete comune. Dal momento che un privato cittadino può solo constatare la situazione ed avvertire le forze dell’ordine (avete mai provato a chiamare una pattuglia alle 2 del mattino????) ed anche in caso si munisca di soluzioni tecnologiche per identificare i delinquenti e fornisca le prove si troverebbe davanti a giudici, avvocati e delinquenti stessi che si mascherano dietro la privacy per rendere inutili tali sforzi, che bisogna fare??? Occhio per occhio? Spero di no, ma prima o poi leggeremo di qualcuno che non sopporta più ed allora, forse, si faraà qualcosa….

CERCAarticoli