Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 1978 del 13 Luglio 2006 delle ore 18:14

Alassio, otto cinesi stipate in 40 metri quadri

Alassio. Otto cittadine cinesi ristrette in 40 metri quadri. Le hanno scoperte i carabinieri di Alassio in un appartamento ubicato nel Borgo Barusso, nel quadro delle attività di contrasto finalizzate a verificare la regolarità delle cessioni di fabbricato in favore di extra-comunitari. Le immigrate orientali, giovani donne dedite all’attività di massaggiatrici sulle spiagge, sono risultate regolari, ma l’alloggio era stato locato da un alassino ad un italiano il quale, eludendo le norme contrattuali in materia di subaffitto, lo aveva ceduto alle straniere lucrandovi abbondantemente. Alle autorità di pubblica sicurezza, inoltre, non era stata data la prevista comunicazione. Sono quindi scattate otto violazioni amministrative per Z.V., responsabile degli illeciti riscontrati. “Il fenomeno delle locazioni ad extracomunitari, eludendo la normativa vigente, non è raro – afferma il tenente Geremia Lugibello – In questo quadro il Comando Provinciale di Savona predispone periodici accertamenti al fine di dissuadere coloro che cercano di lucrare sulle spalle di tanti poveri emigranti che sono costretti a sottostare a vere e proprie vessazioni elargendo somme al di fuori di ogni regola; somme tra l’altro che non vengono dichiarate al fisco e che quindi alimentano un vero mercato dell’evasione fiscale.”


» F. Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli