Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 2250 del 26 Luglio 2006 delle ore 14:57

La nazionale russa di volley in ritiro ad Alassio

Alassio. Dal maggio scorso Alassio è centro sportivo accreditato dalla Federazione Italiana Pallavolo. Ed è per questo che tra tante opportunità differenti, la Federazione Russa ha scelto la Città del Muretto quale base italiana in vista del prossimo appuntamento genovese con la World League.Stamani il primo allenamento al Palalassio, nella rinnovata sala pesi (appositamente attrezzata per gli allenamenti delle grandi squadre di professionisti).
Nel pomeriggio allenamento sul parquet del PalaRavizza.“Siamo già qualificati per la World League – spiega Zoran Gajic, allenatore della nazionale russa – quindi stiamo allenandoci con maggiore tranquillità, perfezionando alcuni dettagli, con un atteggiamento psicologico più positivo”.
Lo sguardo è dunque rivolto a quella World League che si svolgerà proprio in terra russa “Le squadre da battere – continua Gajic – saranno Brasile, Serbia e naturalmente Italia: il Brasile ha l’atteggiamento vincente di chi da due anni a questa parte sta davvero vincendo tutto; la Serbia ha in questo momento forse il giocatore più forte del mondo che è Ivan Milikovic e l’Italia ha una squadra composta per la maggior parte da giocatori della Sisley Treviso: giocatori che stanno insieme, giocano insieme tutto l’anno e hanno un affiatamento che altri non possono avere”.
E la Russia? “Da un anno a questa parte stiamo lavorando per cambiare la nostra mentalità e stile di gioco spendendo molto sulla difesa. Il nostro è stato un cambiamento e  una crescita lenta ma costante. Determinazione e disciplina hanno fatto il resto”.
Al palazzetto non poteva mancare l’Assessore allo Sport Rag. Fabrizio Calò: “La presenza di una nazionale blasonata come quella russa qui ad Alassio è la prova che il cammino iniziato anni addietro con i grandi eventi legati al volley, proseguito lo scorso anno, con la Serie C, per giungere quest’anno al pre-europeo juniores e al protocollo d’intesa con la Federazione è un cammino dinamico e ricco di grandi opportunità per lo sport locale, nazionale e internazionale, per gli sportivi e per l’intera città che scopre i benefici di un nuovo tipo di turismo: quello sportivo”.
L’Assessore ha così consegnato nelle mani dell’Allenatore russo il piatto istituzionale del Comune di Alassio e a tutti i giocatori un dolce ricordo del loro soggiorno alassino, i tradizionali Baci di Alassio. “Alberghi, spiaggia, palazzetto: ci siamo trovati benissimo – commenta il team manager Anver Iskakov – stiamo verificando la possibilità di tornare l’estate prossima per un ritiro ufficiale”.
Per domani è prevista una particolarissima sessione di allenamenti: in spiaggia, in acqua davanti all’Hotel Spiaggia.
Il prossimo appuntamento peril grande volley ad Alassio sarà il raduno premondiale della nazionale azzurra femminile, previsto il prossimo settembre,


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli