Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 2334 del 31 Luglio 2006 delle ore 07:26

Mare sporco, ad Albenga la polemica

Albenga. Infuria la polemica sui rifiuti e i liquami che galleggiano di fronte all’isola Gallinara. Impossibile fare il bagno per turisti e residenti. A Vadino c’è molta rabbia: gli albenganesi non possono fare un tuffo senza trovarsi immersi tra gli scarichi fognari. In più ci si mette l’attenuarsi dei venti e delle correnti dovuto all’anticiclone libico che impedisce al mare di smaltire i rifiuti, lasciandoli in prossimità della costa. Ai fattori climatici si aggiungono la mancanza di depurazione. “Vado spesso a tuffarmi a Vadino ma si rischia di essere investiti da una marea di sacchetti di plastica, pannolini e rifiuti” testimonia Eugenio Lertora, ex comandante della polizia municipale di Albenga: “Arrivano gli scarichi di Sant’Anna, a levante del porto di Alassio. Probabilmente la fogna non viene neppure grigliata”. Il vicesindaco di Albenga Franco Vazio punta il dito contro l’assenza di depuratori: “In tutta la Riviera mancano gli impianti di depurazione. Noi abbiamo installato un grigliatore che impedisce ad una parte consistente di rifiuti di finire in mare. Alassio non ha un impianto di grigliatura, ma è una situazione comune a tante località rivierasche. Ci vuole un impegno unitario per risolvere questo tipo di problemi”.


» F. Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli