Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 2397 del 03 Agosto 2006 delle ore 06:33

Piano della Prefettura per la sicurezza sulle strade

Savona. La Prefettura di Savona ha dato avvio, nell’ambito delle attività finalizzate alla riduzione degli incidenti stradali lungo le principali arterie del Savonese durante i fine settimana, ad un’estesa iniziativa, che vede fortemente attivi la locale sezione della polizia stradale, l’Arma dei carabinieri, la polizia provinciale e le polizie municipali di numerosi comuni costieri e dell’entroterra, al fine di evitare che il massiccio afflusso di veicoli proveniente da altre regioni in occasione della stagione estiva provochi l’ormai tristemente conosciuta sequenza di incidenti, taluni dei quali anche con conseguenze letali. Il coordinamento è stato effettuato sulla base delle risultanze di uno studio approfondito, richiesto dalla stessa Prefettura al locale comando della polizia stradale e realizzato in collaborazione con l’Arma dei carabinieri e con la polizia provinciale, al fine di individuare le diverse criticità presenti sul sistema viario, raggruppate per tipologia: sono così state accertate ed indicate su una mappatura tre principali cause di pericolo e di intralcio alla circolazione: dove gli automobilisti e, soprattutto, i motociclisti infrangono i limiti di velocità imposti; nei luoghi lungo la costa dove è più consistente il fenomeno della cosiddetta “sosta selvaggia”; in quegli ambiti stradali, nelle vicinanze di discoteche o locali di ritrovo per giovani, che frequentemente, di notte, risultano teatro di seri intralci alla circolazione con pregiudizio dello svolgimento dei servizi di linea o delle operazioni di soccorso da parte degli automezzi del 118 o dei vigili del fuoco.
La parola d’ordine è stata, per tutte le forze impegnate, la prevenzione, attuata con ampia sinergia nei diversi modi possibili, privilegiando la visibilità degli operatori, anche con pattuglie moto-montate, al fine di ridurre eventuali eccessi di velocità o altri comportamenti scorretti da parte dei conducenti; un intervento complesso che è culminato in molti casi con la rilevazione di numerose infrazioni al codice della strada e con l’elevazione di numerosi verbali.
Inoltre l’obiettivo di indurre i conducenti ad assumere comportamenti rispettosi del codice della strada sembra essersi in questa prima fase realizzato; infatti la visibilità delle forze di polizia dislocate nei luoghi di maggiore criticità ha rappresentato un deterrente per i guidatori più indisciplinati. Lo studio sulle criticità delle strade savonesi recentemente realizzato verrà costantemente tenuto aggiornato con nuove risultanze e con un’analisi approfondita delle situazioni emergenti e comunicate dalle forze di polizia che operano sul territorio, in modo tale da intervenire anche a livello strutturale.


» F. Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli