Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 2422 del 04 Agosto 2006 delle ore 14:24

In Provincia lavoro nero al 60 per cento

Provincia. Il lavoro nero in provincia di Savona tocca quota 60 per cento. I dati del primo semestre del 2006 illustrati dalla Direzione provinciale del lavoro hanno fornito la mappa della situazione, che definisce irregolari sei imprese savonesi su dieci. Sono state compiute ispezioni in 471 aziende (230 controlli a campione e 170 su denuncia di lavoratori, sindacati o altri enti) e i numeri del lavoro sommerso hanno preso forma: 277 aziende sono risultate irregolari dal punto di vista della normativa sociale, solo 194 si salvano. Le imprese non in regola appartengono per lo più al settore commerciale (122 ditte) e edile (82); a seguire, la somma di altri tipi di attività (56) e il settore metalmeccanico (13). Il recupero contributivo effettuato dagli ispettori a favore dell’Inps è stato di 165 mila euro. Dalle operazioni di verifica sono risultati 279 i lavoratori non in regola (tra i quali 157 non iscritti a libro paga), 25 che hanno percepito il “fuori busta” con relativa evasione contributiva e fiscale, 81 i lavoratori extracomunitari, 2 i pensionati e 12 i minori. I controlli circa l’ottemperanza alle norme antinfortunistiche e igienico sanitarie sono stati 188, con 80 comunicazioni all’Autorità Giudiziaria e 125 prescrizioni impartite. Rispetto all’occupazione irregolare degli 81 lavoratori stranieri, il valore percentuale di irregolarità rilevato è del 38 per cento: in totale, nelle aziende ispezionate, sono stati trovati 213 stranieri su un totale di 935 lavoratori in organico.


» F. Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli