Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 2508 del 09 Agosto 2006 delle ore 15:55

Il “Desbarassu” infiamma la polemica tra Confesercenti e Ascom

Savona. E’ polemica tra la Confesercenti e la Confcommercio di Savona sulla manifestazione “Desbarassemu”, organizzata dai dirigenti dell’Ascom. La Confesercenti, infatti, accusa la Confcommercio di aver copiato l’iniziativa “Desbarassu” – svuotare i magazzini - che l’assoziazione degli esercenti ha in programma per ottobre con regolare marchio registrato alla Camera di Commercio, dopo le prove generali con la giornata del “Desbarassu” che si è svolta qualche settimana fa ad Alassio. “Risalta ancora una volta la mancanza di idee proprie da parte  dell’ASCOM Confcommercio – ha dichiarato con durezza il Presidente provinciale della Confesercenti Francesco Zino -. Oltre a copiare le manifestazioni vincenti ne copia anche il periodo. Ricordiamo che il primo e vero “Desbarassu” lo ha organizzato proprio la Nostra Associazione un’ anno fa nel mese di Agosto. Evidentemente alcuni dirigenti dell’Ascom non sanno far meglio che copiare le belle iniziative della Confesercenti, dimostrando così ancora una volta tutti i propri limiti. Rimane la preoccupazione che tale manifestazione una volta inflazionata potrebbe perdere il suo effetto. La possibilità di un intesa tra le due Associazioni – ha proseguito Zino nella sua nota - è stata da parte nostra sempre ben accetta e nonostante che alcuni dirigenti dell’Acom abbiano fatto credere ai propri associati di volerla anche loro, non hanno mai e tanto meno in questa occasione cercato nessun tipo di contatto con la Confesercenti. Stando così le cose, anche su temi ben più delicati come la Camera di Commercio, il mercato del Lunedì a Savona o sul problema Centri Commerciali ( Vedi Metalmetron ) difficilmente ci potrà essere in futuro un’intesa, troppo diversi i metodi applicati e troppo distanti sono i veri obbiettivi delle due Associazioni. La nostra -  conclude Zino - è sicuramente a difesa degli interessi della piccola e media impresa e non deve rispondere a nessuna logica politica ne tanto meno a pressioni di grandi gruppi Commerciali”.


» Federico De Rossi

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli