Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 2549 del 10 Agosto 2006 delle ore 16:32

Asl 2, assistenza domiciliare ad alta intensità di cura

Savona. Un nuovo modello di assistenza domiciliare ad alta intensità di cura è stato elaborato dalla Asl 2 savonese. Grazie alla collaborazione tra i dipartimenti di Cure Primarie, Medicina ad Indirizzo Emato Oncologico, Scienze Mediche, Medici di Medicina Generale e Medici di famiglia, il modello di assistenza domiciliare si inserisce nella politica di unire sempre di più ospedale e territorio. La procedura di assistenza si rivolge a pazienti con patologie evolutive irreversibili, pazienti con lesioni gravi al sistema nervoso, pazienti in fase avanzata di malattie neuromuscolari e respiratorie e pazienti malati terminali. Il medico ospedaliero referente segnala il caso all’assistente sociale che contatta i familiari, segue poi una valutazione clinica delle condizioni del paziente per l’assistenza domiciliare, denominata Unità Valutativa Multidimensionale. Prevista nella procedura di assistenza un supporto psicosociale per malato e familiari. Il paziente è seguito nel suo domicilio da una equipe di assistenza territoriale composta da medici, infermieri specializzati e assistenti socio-sanitari.


» Federico De Rossi

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli