Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 2534 del 10 Agosto 2006 delle ore 09:11

La Maggioranza “Giuliano&Montaldo” dà il via alla stangata di ferragosto

In questi giorni almeno 300 lettere stanno giungendo alle famiglie Laiguegliesi, purtroppo però non contengono l’augurio dell’Amministrazione di un buon ferragosto, bensì la “stangata di ferragosto della Maggioranza Giuliano&Montaldo”. Infatti la Giunta Comunale ha avviato il programma di riclassamento catastale per le Unità Immobiliari di classe non più adeguata all’attualità in particolare per quelle abitazioni oggi classate A4 e A5.
Se da una parte noi riteniamo che sia ingiusto che lussuosi appartamenti paghino l’ICI come alloggi ultra popolari fedeli al concetto “pagare tutti il giusto per pagare tutti meno”, dall’altra la manovra economica della Giunta comporterà sulle tasche dei cittadini oltre all’aumento dell’ICI anche una spesa viva per il riclassamento di almeno 1.200 Euro, anche per quei cittadini che vivono nel centro storico ma non sono degli speculatori edilizi.
La Giunta ha quindi deciso di sottoscrivere una convenzione con 6 tecnici per l’applicazione del minimo tariffario, con tanto di onere a carico del Comune di pubblicizzare gli studi tecnici aderenti alla convenzione.
I cittadini oltre all’obbligo di concludere tutta la pratica entro il 30 di settembre si trovano la raccomandazione della Giunta Comunale di servirsi della prestazione professionale di solo alcuni tecnici.
E’ una vergogna!! La Maggioranza Giuliano&Montaldo ha eletto Agosto mese dei colpi di mano: Piano Regolatore; nomina dei Revisori dei Conti ed oggi la “stangata di ferragosto con marchetta”.
Forse non sanno che molti concittadini ad agosto hanno la testa altrove? Forse non sanno che professionisti (non raccomandati dalla Giunta) ad agosto sono in ferie?
La giunta ha orchestrato questa ignobile “marchetta” a favore di alcuni professionisti (chissà come scelti) approfittando del mese di Agosto e della disattenzione di cittadini e professionisti non inquadrati nel “Regime Giuliano&Montaldo”.
Per questo contro la pubblicità di Stato perpetrata dalla Giunta oggi i Consiglieri Comunali Luigi TEZEL e Giovanni MIALICH hanno depositato al Protocollo del Comune richiesta di annullamento delle Delibere che impongono ai cittadini di rivolgersi solo ad alcuni professionisti; chiesto l’immediata sospensione dell’invio delle lettere (pagate dai cittadini) a casa dei cittadini e la diffusione di un manifesto che indichi con trasparenza che gli utenti possono rivolgersi al loro tecnico di fiducia chiunque esso sia e che alla luce del Decreto Bersani non esistono minimi tariffari quindi possono concordare con il tecnico di fiducia il relativo corrispettivo professionale.
Questa Maggioranza al “vinavil per poltrone” dopo averci fatto subire il “salto della quaglia” ci regala anche le “raccomandazioni di Stato” violando Leggi Nazionali e Comunitarie che garantiscono libera concorrenza e quello di libertà di circolazione delle persone e dei servizi, limitando, pesantemente, con il proprio operato i principi tutelati dalla Legge in materia di assicurazione agli utenti di una effettiva facoltà di scelta nell’esercizio dei propri diritti e di comparazione delle prestazioni offerte sul mercato con riferimento alle attività libero professionali ed intellettuali.
Consigliamo, in clima ferragostano, alla Giunta Comunale di fare domanda per essere ammessi alla trasmissione di Piero Chiambretti “Markette” forse potrebbero dimostrare di avere più successo e di sentirsi maggiormente a proprio agio in Televisione che alla guida di un Ente Pubblico.

Giovanni Mialich e Luigi Tezel, Consiglieri comunali del Comune di Laigueglia

» Redazione

2 commenti a “La Maggioranza “Giuliano&Montaldo” dà il via alla stangata di ferragosto”
Elena ha detto..
il 10 Agosto 2006 alle 15:27

Io me lo sento nel portafoglio, la Liguria seguirà l esempio di Soru !!!!

gabriele salto ha detto..
il 1 Settembre 2006 alle 19:42

Anch’io ho ricevuto la lettera del comune è una vergogna non solo si fa pubblicità ai professionisti ma è tutta un inganno. Mi sono informato dal mio commercialista e mi dice che la lettera del riclassamento deve essere notificata e non inviata con posta ordinaria; inoltre questa operazione catastale la si deve fare solo se si è fatto certi lavori edili secondo una circolare dell’agenzia del catasto quindi non tutti devono mettere mano al portafogli come fa credere il comune. Amici di Laigueglia state in campana il comune vuole fare dei soldi facili informatevi bene e se date retta a me le poste non funzionano mai e la posta ordinaria non ha la ricevuta di ritorno… a buon intenditor poche parole….

CERCAarticoli