Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 2560 del 11 Agosto 2006 delle ore 10:00

Albenga, Ballabio rimette le deleghe

Albenga. Aria di tensione nell’amministrazione comunale di Albenga. Il consigliere delegato alla cultura e al centro storico Gianni Ballabio lascia le deleghe. Nonostante i tentativi di chiarimento con il sindaco Antonello Tabbò, l’esponente della lista “Albenga c’è” si sente scottato dalle delusioni. Poco supporto da parte della maggioranza e la sparizione di dodicimila euro sui quali credeva di poter contare per le sue competenze, trasferiti invece ad altri settori. Ballabio non si è sentito appoggiato nelle sue scelte, come per esempio quella di installare cartelli sull’Aurelia e sull’autostrada con l’indicazione “Albenga città romana e medievale”, che l’inerzia della giunta ha fatto sfumare. Così il professore sessantunenne ha rinunciato agli incarichi e se ne esce di scena, pur proseguendo l’attività di consigliere, con la netta sensazione che ad Albenga non si possa fare cultura seriamente. Ribadisce la stima per l’uomo Tabbò, ma la fiducia nel politico Tabbò ne esce fortemente ridimensionata, tanto che non ha risparmiato al primo cittadino una stoccata pungente: “Sei come Harry Potter, fai delle magie per far scomparire e apparire le cose”. Ballabio resterà in consiglio ma sta prendendo tempo per valutare la sua permanenza nella maggioranza.


» F. Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli