Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 2574 del 16 Agosto 2006 delle ore 07:00

I prodotti tipici liguri protagonisti ad Albenga

Albenga. Scatta venerdì la prima edizione della “Festa dell’agricoltura – Mostra mercato dei prodotti tipici liguri”, allestita dalla Confederazione Italiana Agricoltori di Savona. Fino domenica 20 agosto, nelle opere parrocchiali di San Giorgio d’Albenga, sarà possibile degustare il pomodoro cuore di bue, l’asparago violetto, il carciofo spinoso, la zucchina trombetta, l’olio d’oliva, il vino, il miele e i formaggi delle aziende agricole e delle cooperative aderenti all’iniziativa. Numerose zone tematiche saranno dedicate alla floricoltura e alla piante in vaso. L’apertura degli stand è prevista alle 19. L’ingresso è libero. L’agricoltura ligure avrà modo di mettersi in mostra e offrire in degustazione al pubblico estivo le bontà dei suoi prodotti tipici. “Per tre giorni, l’agricoltura savonese e i suoi prodotti tipici saranno gli unici protagonisti dell’evento, con stand mirati per fare conoscere al grande pubblico le nostre primizie”, spiega Aldo Alberto, presidente provinciale della Cia. In totale saranno trentaquattro gli spazi dimostrativi. La presenza maggioritaria sarà quella del settore vitivinicolo, dove esporranno la Cooperativa Viticoltori Ingauni di Ortovero, l’azienda agricola Claudio Vio di Vendone , gli albenganesi Cascina Feipu dei Massaretti di Agostino Parodi, Giobatta Aimone Vio e Le Rocche del Gatto; Luca Murgia di Quiliano, l’azienda agricola Felice Noberasco di Cisano sul Neva, l’azienda Colle Sereno di Alessandro Infantino (di Acquetico, frazione di Pieve di Teco in provincia di Imperia), azienda agricola cascina Praié di Massimo Viglietti e Giovanni Ardissone (Gazzelli, frazione di Chiusanico in provincia di Imperia). Nutrita la rappresentanza dei produttori olivicoli, guidati dalla cooperativa olivicola di Arnasco, che sarà affiancata da Sandro Livio Gagliolo di Stellanello, Roberto Gualdesi di Gavenola (frazione di Borghetto d’Arroscia in provincia di Imperia), Colle Sereno di Acquetico, Giacomo Papone di Pietrabruna (Imperia) e dall’agriturista albenganese Caterina Zorelli. Cinque i produttori di miele, provenienti in prevalenza dal levante della provincia: Elisa Merialdo di Sassello, Aldo Castellano di Cairo Montenotte, Miresa Cerro di Quiliano, Antonella Pelassa di Ormea (Cuneo), Eliana Bagno di Quiliano. La filiera floricola e delle piante in vaso sarà rappresentata dalle aziende agricole albenganesi Costa Verde, Giorgi e Bellissimo e dal sodalizio Angelo Quarnero di Roberta Marino di Caporosso al Mare (Imperia). Presenze importanti anche per quanto riguarda i formaggi (con Sabina Pastorino di Savona e Ivana Toro di Quiliano) e la lavanda con Giacomo Papone di Pietrabruna (Imperia). Aree tematiche saranno gestite, oltre che dalla Cia, dalla Strada del vino e dell’olio dalle Alpi al mare, dal Consorzio Tutela Prodotti Agricoli Liguri di Genova, dalla Croce Rossa Italiana, dalla Cooperativa L’Ortofrutticola Albenga e dall’Apt Riviera delle Palme. “L’impegno dell’azienda di promozione turistica è particolarmente significativa e vuole dimostrare la nostra idea di un’agricoltura che non si chiude su sé stessa ma vuole aprirsi al mondo dell’economia e della cultura”, conclude Aldo Alberto, che aggiunge: “L’agricoltura ligure deve utilizzare il turismo come una risorsa e allo stesso il turismo deve sfruttare i prodotti del nostro territorio per promuoversi fuori dai confini locali attraverso la bontà dei nostri piatti, che possono diventare vere e proprie attrazioni turistiche se consumati sul territorio in cui vengono coltivati”. La tre giorni agricola si concluderà domenica 20 agosto con una cena degustativa e informativa ad invito, che sarà guidata dalla nutrizionista Sandra Berriolo e dallo scrittore gastronomo Silvio Torre.


» F. Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli