Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 2720 del 19 Agosto 2006 delle ore 14:52

Tre case squillo scoperte a Borghetto

Borghetto S. Spirito. Operazione contro lo sfruttamento della prostituzione a Borghetto Santo Spirito. I carabinieri della compagnia di Albenga hanno concluso ieri una serie di indagini sul conto di personaggi legati al mondo degli appuntamenti a luci rosse, da tempo monitorati e pedinati nei loro movimenti. In serata i militari sono entrati in tre appartamenti situati in posizione centrale, in corso Europa e via Sorrento, sorprendendo due donne ed un viado che svolgevano lucrose prestazioni sessuali. Si tratta di tre persone brasiliane dai 19 ai 35 anni, tutte irregolari, per le quali sono scattate le pratiche di espulsione dal territorio nazionale. Dovranno invece rispondere alla giustizia italiana quattro soggetti che gli uomini dell’Arma hanno denunciato per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione: i brasiliani J.D.S.E. di 37 anni, R.D.S.R. di 34 anni, D.O.S.S. di 32 anni, e l’italiano C.D di 26 anni, il quale è risultato essere l’affittuario dell’alloggio. “Non è raro che italiani dalla faccia pulita si presentino nelle agenzie immobiliari e prendano in affitto appartamenti nei centri delle località della Riviera per poi piazzarvi prostitute, spesso non in regola con i permessi di soggiorno, facendo contratti mensili e spostandosi con frequenza di città in città” ha detto il capitano dei carabinieri Roberto Arcieri. I militari sono partiti da segnalazioni e dall’esame di annunci pubblicati sui giornali, hanno effettuato appostamenti per tutta la giornata di ieri e hanno atteso il momento giusto per fare irruzione nelle case d’appuntamento.


» F. Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli