Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 2761 del 22 Agosto 2006 delle ore 10:06

Progetto Fuksas, la partita tra Comune e Autorità Portuale

Savona. L’approvazione da parte del Consiglio comunale del Progetto Fuksas per il nuovo porto turistico della Margonara passa per un delicato scambio con l’Autorità Portuale in merito al nuovo piano regolatore. Sembra proprio così, stando a quanto trapela da ambienti di Palazzo Sisto. La partita riguarda infatti altri progetti ubanistici e di viabilità necessari alla città di Savona, le aree Miramare, la nuova passeggiata sotto l’Aurelia, la realizzazione di un grande parcheggio pubblico in corso Mazzini, chiesto insistentemente dalla Giunta Berruti, e la destinazione delle aree ex Italsider a sud-est del Priamar ad ospitare una funzione realmente turistica. La Giunta Berruti deve vedersela con la contrarietà di Verdi, di SDI e Rifondazione Comunista che preferirebbero impegnare energie e risorse nella promozione del turismo ambientale piuttosto che proseguire sulla linea della cementificazione. Inoltre, da Palazzo Sisto si alzano voci che chiedono una reale valutazione sulle opportunità di sviluppo economico e occupazionale del progetto. Le posizioni di Paolo Caviglia dello SDI e di Jorg Costantino di Rifondazione appaiono ora come grattacapi per Berruti e la strada verso la realizzazioni di grattacielo e porto turistico sembra sempre più accidentata. Per placare gli umori di casa il primo cittadino potrebbe “alzare il prezzo” con la Port Authority chiedendo, in cambio del via libero al progetto del porto della Margonara, una sostanziosa contropartita appunto: le aree di Miramare, una parcheggio pubblico in C.so Mazzini, una nuova passeggiata ed l’ex Italsider pronta ad ospitare il museo del mare o qualche altra attrazione turistica. Le trattative sono aperte e non é escluso che si aggiungano nuove voci, anche autorevoli, al Partito dei favorevoli e dei contrari.


» Federico De Rossi

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli