Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 2990 del 31 Agosto 2006 delle ore 13:47

Toirano: primo festival del Tibet

Toirano. Domenica 3 settembre a Toirano si svolgerà la prima edizione del Festival del Tibet, iniziativa organizzata dal Centro Tara di Albenga con il patrocinio del Comune di Toirano, della Regione Liguria, della Provincia di Savona e della Comunità Montana Pollupice e con la collaborazione della Casa Liguria di Bruxelles. Cultura e solidarietà sono i temi portanti del festival del Tibet che si propone di salvaguardare una cultura millenaria e di aiutare il popolo tibetano in esilio a causa dell’occupazione cinese che da oltre 50 anni limita la libertà di questo popolo. La giornata di festa prenderà il via  nel primo pomeriggio nella Scuola Media Montale dove saranno inaugurate le mostre fotografiche “Gli spiriti sotto il cappello” e “Il popolo degli uomini nella tempesta” della fotografa Tamara Poubaix Triffex.
Subito dopo nel Parco del Marchese sarà disegnato il “Mandala”, immagine di grande valore spirituale che sarà realizzato con finissime sabbie colorate dai monaci tibetani che hanno ricevuto un’apposita istruzione nel loro monastero. In piazza della Libertà si svolgeranno invece una serie di incontri a tema. In Via Parodi sarà possibile assistere alla proiezione del video documentario di Eugenio Andrighetto dal titolo “Spiritualità e avventura sul tetto del mondo”. Dalle 19.30 saranno in funzione le cucine del Parco del Marchese e i visitatori potranno gustare numerosi piatti tradizionali tibetani. La serata proseguirà con danze Cham e musica dal vivo. In Piazza della Libertà i  monaci del Monastero di Sera Je eseguiranno  danze rituali e sacre che rappresentano aspetti della tradizione storica e spirituale del Tibet.  Papi Moreno e Ciro Buttari presenteranno, poi, un programma musicale dedicato ai suoni di strumenti di antica tradizione che incontrano la moderna elettronica. La serata si chiuderà con la performance del flautista tibetano Nawang Dhundup. Obiettivo della manifestazione è di raccogliere fondi per sostenere il progetto TCV School (Tibetan Children’s Village), le scuole dei profughi tibetani in India, dirette dalla sig. Jetsun Pema, sorella di S.S. il Dalai Lama. Il Centro Tara è un’associazione di promozione sociale senza fini di lucro, che ha lo scopo di avvicinare allo studio delle tecniche yoga e di realizzare percorsi di conoscenza interiore e di crescita personale mediante iniziative di impegno spirituale. Il Festival del Tibet vedrà la presenza, accanto al Centro Tara, della Casa del Tibet  (Onlus)  Votigno di Canossa (RE) , del Centro Kalachakra di Bordighera (IM), dell’Istituto Lama Tsong Khapa di Pomaia (PI).


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli