Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 3030 del 01 Settembre 2006 delle ore 14:56

Borghetto, riadottato il Puc: critiche dall’opposizione

Borghetto S. SpiritoBorghetto Santo Spirito. Norme del Puc passate in revisione e riadottate nel consiglio comunale di Borghetto. Un procedimento reso necessario da alcune incongruenze rilevate dagli uffici comunali che, se applicate, avrebbero bloccato tutta l’attività edilizia, essendo il Puc in salvaguardia. E’ stata approvata la possibilità di realizzare i sottotetti con innalzamento, di monetizzare aree a parcheggio se non reperibili. E’ stata inoltre determinata la superficie media, anziché minima, di 45 metri quadri per gli appartamenti ristrutturati e quella minima di 40 metri quadri per gli appartamenti di nuova costruzione, nonché cancellata la clausola che prevedeva l’obbligo della distanza minima dagli immobili esistenti pari alla loro altezza. Molto critica la posizione dell’opposizione che per bocca di Antonio Franchi ha accusato la maggioranza di “limitata visione dei vantaggi generali”. Gli strali sono stati poi rivolti alla gestione dello stabilimento dell’ex oleificio Roveraro. Critiche dai banchi dell’opposizione anche alla scelta della giunta di realizzare in via Parioli un centinaio di posti auto, per metà interrati e per metà in superficie, alla ristrutturazione dei Bagni Gabbiano e alla costruzione di un distributore di benzina presso il nuovo svincolo autostradale.


» Felix Lammardo

1 commento a “Borghetto, riadottato il Puc: critiche dall’opposizione”
Vittorio ha detto..
il 2 Settembre 2006 alle 23:53

Ma allora che ci faranno nell’area dell’ex oleificio Roveraro? Era prevista una rotonda,dei parcheggi interrati e verde pubblico. Se qualcuno lo sa me lo può dire? Spero non i grattacieli!!!

CERCAarticoli