Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 3094 del 04 Settembre 2006 delle ore 14:11

Pallanuoto: anche Mistrangelo a segno e l’Italia batte la Slovenia

Savona. Si è appena concluso a Belgrado il quarto incontro della nazionale italiana ai Campionati Europei di pallanuoto maschile. Questa volta l’Italia ha rispettato il pronostico, battendo senza problemi la Slovenia, squadra “materasso” del girone con il punteggio di 20-7. I parziali sono stati 7-1, 3-1, 4-2 e 6-3 a dimostrare di come gli azzurri siano partiti fortissimo per mettere subito al sicuro la vittoria. Addirittura 9/9 per l’Italia in superiorità numerica.
Oggi è stato impiegato a lungo il savonese Federico Mistrangelo che ha realizzato anche due reti. Le altre realizzazioni sono state opera di Presciutti (4), Felugo (4), Di Costanzo (3), Bencivenga (2), Fiorentini (2), Calcaterra A. (1), Giacoppo (1) e Scotti Galletta (1). Sono scesi in acqua anche Tempesti, Buonocore, Deserti e Violetti. Gli altri due savonesi che fanno parte del gruppo della nazionale oggi non sono stati messi a referto: Valerio Rizzo e Alex Giorgetti hanno assistito al match dalla tribuna (oggi tristemente semideserta, scarsissimo l’afflusso di pubblico).
L’Italia era reduce da due sconfitte: una inattesa per 8-11 con la Germania, l’altra preventivabile per 6-13 contro la fortissima Ungheria. Il commissario tecnico Malara, proseguendo nel turn over, contro la Germania ha tenuto fuori dai 13 Federico Mistrangelo, mentre sono stati impiegati Giorgetti e soprattutto Rizzo, che ha segnato 2 delle 8 reti azzurre. Invece nel match di ieri contro l’Ungheria Valerio è andato in tribuna, mentre ha giocato Alex.
Più tardi durante il pomeriggio si giocheranno gli altri due incontri del girone: Ungheria-Grecia e  Croazia-Germania. E domani l’Italia avrà l’ultimo, decisivo, impegno nel girone eliminatorio. L’avversaria sarà la Grecia allenata da Sandro Campagna. La classifica attuale vede l’Ungheria in testa a punteggio pieno (9 punti), davanti alla Grecia a 7, Germania e Italia a 6, Croazia 1 e Slovenia 0. Per l’Italia sembrano compromesse le possibilità di raggiungere i quarti di finale, mentre sembra alla portata il quarto posto nel girone, che permetterebbe di disputare la finale per il 7°/8° posto.


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli