Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 3146 del 06 Settembre 2006 delle ore 14:07

Savona calcio: oggi amichevole con l’Argentina, aspettando un portiere

Savona calcioSavona. In questi giorni il Savona si sta preparando in vista della partita di ritorno con la Lavagnese, con un occhio rivolto al mercato. Infatti questa mattina le decisioni del giudice sportivo hanno, come previsto, fermato Giribaldi e Giuntoli (quest’ultimo per 2 turni). Questo significa che al momento l’unico portiere disponibile per sabato è Zanut, il ragazzo di 15 anni che sabato scorso era entrato in campo al momento dell’espulsione di Giribaldi. Al di là del match di sabato prossimo, la ricerca sul mercato dei d.s. Strinati e Panucci è finalizzata a trovare un portiere che giochi da titolare l’intera stagione. La dirigenza biancoblu crede in Giribaldi, ma vista la giovane età e l’inesperienza del valbormidese, intende farlo crescere facendogli fare una stagione da secondo. L’ideale sarebbe trovare un altro portiere under, in modo da poter rispettare gli obblighi del regolamento senza togliere posto a qualche giocatore esperto nel resto della squadra. Di nomi se ne sono fatti tanti in queste settimane: Russo, Grosso, Conti, Randazzo, Ballestri. E proprio quest’ultimo, giovane di proprietà del Forlì, prossimo ai 19 anni, sembra l’ipotesi più probabile. Una parola decisiva su questa scelta potrebbe metterla la decisione del consiglio direttivo della serie D, che si riunisce oggi a Roma per valutare i ricorsi delle quattro società escluse dalla massima categoria dilettantistica, fra cui c’è il Forlì. Nel caso il ricorso del Forlì venisse rifiutato (come sembra probabile), Marco Ballestri sarebbe libero e potrebbe dire sì al Savona. Inoltre, risolta la questione dei ricorsi, il Comitato della Lega D potrebbe varare i gironi e i calendari, attesi da tanto tempo.
Ad ogni modo, i tifosi savonesi sabato prossimo potrebbero vedere in campo una formazione molto vicina a quella che giocherà titolare in campionato. Infatti, oltre al rientro di Siciliano che ha scontato la squalifica, sembrano risolti alcuni lievi infortuni e soprattutto sembra in dirittura d’arrivo la questione Grabinsky anche per quanto riguarda la documentazione mancante che gli permetterebbe di giocare.
Tornando alla partita, il 2-3 dell’andata sembra un risultato ribaltabile, soprattutto alla luce di quanto si è visto in campo sabato. Ma nel caso la formazione allenata da Riolfo non riuscisse nell’intento, nessun dramma, la Coppa non è certo l’obiettivo primario. L’appuntamento è per sabato alle ore 17 al “Bacigalupo”, che tornerà ad ospitare una partita ufficiale dopo più di un anno: l’ultima fu il playout contro il Versilia il 5 Giugno 2005.
Prima di sabato altri due impegni attendono il Savona. Oggi pomeriggio, allo “Sclavi” di Arma di Taggia, amichevole con l’Argentina allenata da Gianfranco Pusceddu. Domani, a partire dalle 17:30, la squadra si presenterà nuovamente alla cittadinanza sfilando sul campo di Via Trincee.


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli