Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 3324 del 13 Settembre 2006 delle ore 13:28

Nell’incendio di Spotorno anche una strage di animali

Spotorno. Mentre è vivo il cordoglio per la morte di Domenico Tarzia e le condizioni disperate del genero Cesare Ciabarri tengono tutti in apprensione, si contano i danni lasciati dall’incendio di Spotorno. I gesti di un piromane o un mozzicone lasciato distrattamente in giro rappresentano una seria minaccia sia per l’uomo che per l’ecosistema. La ferita al patrimonio boschivo spotornese è impressionante: 400 ettari andati in fumo e nei quali sono morti almeno due miliardi di animali. Secondo i dati dell’Enpa, confermati dal Corpo Forestale dello Stato, si tratta di un’ecatombe nella quale hanno perso la vita animali di ogni genere, dal piccolo insetto al volatile al mammifero. Anche i superstiti non se la passeranno bene: fuggiti in altre zone, dovranno competere con le popolazioni orginarie in ambienti che non conoscono, correndo il rischio di morire di fame.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli