Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 3374 del 15 Settembre 2006 delle ore 08:46

Emergenza maltempo, sempre allerta 2

Ponente. Mentre la Regione ha chiesto lo stato di calamità naturale per il ponente ligure, prosegue l’allerta su tutto il territorio provinciale. A Savona la polizia municipale continua ad essere impegnata in un’opera costante di monitoraggio nei punti cruciali dei quartieri della città della Torretta e sta tenendo sotto controllo il livello del torrente Letimbro. Ieri il guado che porta dal Santuario alla zona di castel Sant’Agata è stato chiuso per l’innalzamento dei livelli di guardia; per accedere all’abitato è stata predisposta una viabilità alternativa, attraverso una strada che collega la frazione a Cadibona. Un tombino è saltato in via Poggi, ma ad essere allagato è stato soprattutto il quartiere di Villapiana, particolarmente nell’area di via Milano. Vista l’elevata criticità della situazione, la Protezione civile della Regione Liguria ha dichiarato l’allerta meteo 2 fino alle 12 di oggi anche in tutta la provincia e con l’innalzamento del livello d’allarme il sindaco di Savona Federico Berruti ha firmato un’ordinanza che dispone, per motivi di sicurezza e in via precauzionale, la chiusura della scuola materna e dell’asilo nido di corso Mazzini. La scuola materna e l’asilo nido di Via Crispi, che hanno soltanto il piano terra in una zona considerata esondabile, osserveranno il normale orario scolastico, ma le attività didattiche si svolgeranno ai piani superiori. Al liceo Calasanzio di Carcare, in Valbormida, l’acqua è entrata in tre aule e due laboratori all’ultimo piano dell’istituto. L’allagamento è stato causato dall’occlusione di una grondaia ed ha costretto una cinquantina di studenti ad interrompere le lezioni e ritornare a casa.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli