Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 3382 del 15 Settembre 2006 delle ore 13:13

Riviera Basket Vado, una sconfitta indolore

Vado Ligure. Un passo falso che non causa guai. La Carisa Riviera Basket inciampa nell’ultima gara della prima fase della “Summer Cup 2006”, la Coppa Italia di serie B. Dopo un cammino di tre vittorie convincenti, i vadesi sono stati fermati in casa dal Tubosider Asti 69-81. Nessun problema ai fini del proseguimento del cammino: i piemontesi erano già stati sconfitti nella gara di andata e la qualificazione al turno successivo era già in mano alla Carisa Riviera. Ciò che però non è piaciuto al tecnico Alessandro Crotti è stato l’atteggiamento poco incisivo della squadra.
Un po’ di rilassamento, soprattutto dopo un mese di duro lavoro, può capitare. Ma il tecnico ha già avvisato che deve trattarsi di un singolo episodio e, fattore ancora più importante, non deve ripetersi in partite in cui la posta in palio è ben più alta. L’obiettivo di Crotti è mantenere la squadra sempre al massimo livello di attenzione, senza concedere varchi agli avversari, chiunque essi siano.
Dopo un primo parziale in sostanziale pareggio, gli ospiti hanno cercato di mettere tra sé e la Carisa Riviera un margine sufficiente di punti per condurre in porto la partita. I vadesi, dal canto loro, non hanno reagito come il presidente Roberto Drocchi avrebbe voluto, con grinta e determinazione, accontentandosi della qualificazione già conquistata. Ora la Carisa Riviera entra nella parte più delicata della Coppa, quella ad eliminazione diretta. Ed è proprio per questo motivo che Crotti vuole i suoi ragazzi sempre “con le antenne rizzate”, concentrati e incisivi.
Alla fase ad eliminazione diretta, in programma il 16 e 20 Settembre, sono ammesse le squadre classificate al 1° e 2° posto di ognuno degli otto gironi della fase di qualificazione della Serie B di Eccellenza, dei sedici gironi della fase di qualificazione della Serie B2 e dei trentadue gironi della fase di qualificazione della Serie C1.
Lo schema di accoppiamento verrà sorteggiato, cercando di rispettare i criteri di vicinanza geografica, di opportunità logistica, di economicità, compatibilmente con l’organico delle formazioni qualificate. Sono previste gare di andata e ritorno, in caso di parità si prenderà in considerazione il quoziente canestri. Oltre a quanto previsto dal regolamento, se la somma dei risultati delle gare di questa fase avrà lo stesso scarto, devono disputarsi i supplementari.
Il tabellino dell’incontro:
CARISA VADO – TUBOSIDER ASTI 69-81
(22-22, 39-43, 55-64, 69-81)
Carisa Riviera Vado: Benedusi 4, Radaelli 10, Zampolli 10, Bocchini 19, Giroldi 1, Montanaro 14, Patria ne, Bernardi 2, Guerci 8, Marchetti 0, Baroni 0. Allenatore: Alessandro Crotti.
Tubosider Asti: Jacomuzzi 8, Brezzo 6, Di Gioia 4, Biganzoli 22, Ferrari 21, Menzio 6, Pavone 7, Savoldelli 7, Giordano ne. Allenatore: Passera.
Arbitri: Roberto Ocleppo e Alessandro Arlotto di Cuneo.


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli