Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 3424 del 18 Settembre 2006 delle ore 00:46

Riviera Basket Vado sconfitta a Cremona nel secondo turno di Coppa

Vado Ligure. Ieri sera a Cremona emozioni forti per il tecnico della Carisa Riviera Basket, Alessandro Crotti, che tornava da avversario nella sua terra natia (l’allenatore dei vadesi è di Crema) ed emozioni per il pubblico, che ha assistito ad una partita sempre in bilico, con due squadre che si sono affrontate a viso aperto e senza timori reverenziali. Alla fine il risultato premia i padroni di casa della Rossini’s Cremona, che hanno battuto 80-75 (ma al suono della sirena, prima dell’ultimo tiro da lontano dei lombardi, il distacco era di soli 2 punti) la Carisa Riviera Vado.
I liguri hanno debuttato nella seconda fase, a eliminazione diretta, della “Summer Cup 2007”, la Coppa Italia di serie B, contro una delle formazioni più interessanti della B2, quella Rossini’s Cremona neopromossa con ambizioni di vertice nel proprio girone.
Per la Carisa Riviera una sconfitta quasi indolore, poiché maturata in un match teso e caratterizzato da un ottimo approccio da parte di entrambe le formazioni, ma soprattutto perché mercoledì i vadesi scenderanno in campo tra le mura amiche. E giocando così cinque punti si possono recuperare. Nel primo parziale la Carisa Vado (che ha recuperato in extremis il capitano Paolo Patria, fermato nell’ultima sfida da una contrattura ad una spalla) ha subito tentato di imporre il proprio gioco. Come aveva chiesto esplicitamente il tecnico Crotti ai suoi dopo l’opaca prestazione contro l’Asti (in una partita fortunatamente ininfluente ai fini del passaggio al turno successivo).
Ma i padroni di casa reagiscono, mostrando tutto il loro carattere di neopromossa terribile, trascinati da Conti e Grobberio (autori in due di ben 44 punti). Il primo quarto si chiude con i cremonesi in vantaggio di un solo punto, a dimostrare l’estrmo equilibrio della sfida.
Nel secondo tempo sono invece i vadesi a portarsi avanti fino a conquistare il vantaggio al cambio di campo, grazie all’ottima prova di Guerci (19 punti personali), Bernardi, Patria e Zampolli.
Nel terzo parziale, però, la Rossini’s centra un filotto di punti pesanti. E’ il giro di boa che incanala il match a favore dei padroni di casa. La reazione della Carisa Riviera è comunque veemente: Crotti chiede di non lasciare nulla di intentato, e i suoi giocatori reagiscono. Due punti di distacco ad una manciata di secondi dalla fone. Ma la palla della vittoria resta in mano ai lombardi, che centrano persino il tiro allo scadere.
La sfida di ritorno è in programma mercoledì 20 alle ore 21 al pallone pressostatico di Vado.
Questo il tabellino:
Rossini’s Cremona – Carisa Riviera Vado 80-75
(25-24, 41-43, 63-54, 80-75)
Rossigni Cremona: Speranzini 6, Galbarini 2, Conti 24, Scalvini 6, Barbieri 4, Napolitano 0, Zanatta 8, Crescini 0, Pignatta 10, Grobberio 20, Maccagni ne. Allenatore: Filippo Taccola.
Carisa Riviera Vado: Benedusi 5, Radaelli 8, Zampolli 10, Bocchini 8, Giroldi 0, Montanaro 0, Patria 12, Bernardi 14, Guerci 19, Marchetti ne, Baroni ne. Allenatore: Alessandro Crotti.
Arbitri: Braga e Nicolopoulos di Pavia.


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli