Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 3466 del 19 Settembre 2006 delle ore 16:33

Intensa l’attività estiva del Commissariato di Alassio

Polizia, bilancio alassinoAlassio. Sono state controllate 3 mila persone ed ispezionati 1300 veicoli, per un totale di dodici arresti e ventuno denunce. E’ il bilancio dell’attività estiva del Commissariato di polizia di Alassio, guidato dal vice questore Gianfranco Crocco. Una stagione turistica che ha tenuto gli agenti sempre impegnati, mentre l’aumento dell’organico ha sortito risultati positivi. Più presenza sul territorio, più prevenzione. Tra i reati più diffusi nel comprensorio alassino, i furti su auto in sosta, che si sono rivelati una vera e propria piaga. Nel novero delle persone controllate spiccano i cittadini extracomunitari, spesso non in regola con il permesso di soggiorno o inottemperanti all’ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale. Uno dei casi che ha richiesto maggior impegno agli agenti è stata la tentata rapina ai danni di una imprenditrice di Alassio che stava rientrando nella sua abitazione sulla strada per Solva per cui è stato arrestato in agosto un ventitreenne colombiano. Ma indagini serrate sono state condotte anche su alcuni episodi di molestie sessuali in collaborazione con le altre forze dell’ordine. Fitti poi i controlli presso i locali notturni, ovviamente con particolare attenzione per i weekend, con un lavoro di coordinamento nella task force voluta dalla Prefettura per prevenire i fenomeni di violenza legati al mondo delle discoteche. Proseguiranno anche in autunno i controlli, anche amministrativi, nei locali pubblici. Intensi infine gli interventi del distaccamento nautico: dieci violazioni amministrative accertate, sei barche soccorse, novanta quelle fermate e controllate, ispezioni per venti stabilimenti balneari finite con un sequestro amministrativo. Venticinque in tutto le persone in difficoltà soccorse e riportate a riva.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli