Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 3508 del 20 Settembre 2006 delle ore 14:34

Tutto pronto per le frecce tricolori a Varazze

Air Show VarazzeVarazze. Sarà un sabato spettacolare, con gli occhi rivolti al cielo, a Varazze. L’Air Show è un evento di quelli che si aspettano con ansia, per la particolarità dei velivoli impegnati nelle esibizioni, per le emozioni del volo acrobatico, per le evoluzioni degli MB 339 P.A.N. che riescono a raggiungere i 900 chilomentri all’ora svolgendo figure aeree che tengono con il fiato sospeso. Domani le Frecce Tricolori arriveranno all’aeroporto Panero di Villanova, per effettuare nel pomeriggio i primi voli di prova e non a caso la Guardia Costiera ha vietato la balneazione, la navigazione e tutte le attività in mare nello specchio acqueo davanti al litorale di Varazze (dalle 14 alle 18,30 di domani e dalle 13 alle 18,30 di sabato). Mentre nei giorni di sabato e domenica, dalle ore 8 alle 12, presso l’areoporto di Villanova sarà possibile ammirare i velivoli che verranno impiegati nella manifestazione aerea. Dal sindaco di Varazze, Antonio Ghigliazza, l’invito a cogliere un’occasione di svago che è anche un messaggio di unità: “Un simbolo, quello delle Frecce Tricolori, di unità nazionale, di senso d’appartenenza e nello stesso tempo un tributo spettacolare a quanti, cittadini o turisti, hanno scelto e continueranno, speriamo, a scegliere Varazze come luogo in cui vivere o semplicemente trascorrere il proprio tempo libero. Non, quindi, un semplice intrattenimento da affiancare ai numerosi che hanno animato l’estate della nostra località turistica, ma una scelta più profonda e consapevole di voler dare alla cittadinanza un fiero messaggio di orgoglio e tenacia”. Frecce Tricolori a VarazzeLa manifestazione partirà alle ore 14 con l’esibizione dell’AB 412 impegnato in una dimostrazione di soccorso, seguito dalle evoluzioni acrobatiche di: Sky Arrows, Extra 300, Pionner, T 30, Yak 42, CAP 232, Extra 300, PC 3, SU 31, AT 6. Poi le dimostrazioni antincendio della Protezione civile con elicottero e con Canadair. Tra gli aerei che solcheranno il cielo di Varazze anche il P 180 della Piaggio Aero di Finale Ligure. Decolleranno l’aereo da combattimento DH 110 e un M 346, velivolo di ultima generazione, e infine, dopo le 17, l’attesissima esibizione delle Frecce Tricolori. Mauro Zunino, Presidente dell’Aero Club di Savona, ha ricordato “Gli aerei della Pan faranno base all’aeroporto di Villanova e per noi è un grane motivo d’orgoglio. In questi anni infatti stiamo facendo tutto il possibile per far diventare lo scalo aeroportuale una struttura di livello internazionale, non solo in campo logistico e tecnico, ma anche riguardo alla sicurezza ed a tutti i servizi connessi all’aerostazione. La passione e l’interesse con cui ci seguono centinaia di migliaia di persone, ogni volta che organizziamo le esibizioni delle Frecce Tricolori, già da sole, ci ripagano di tutti i sacrifici che facciamo e degli sforzi che vengono profusi da tutti coloro, e sono davvero tanti, che collaborano alla buona riuscita di questi fantastici eventi”. Il momento clou sarà: “Sull’acuto del ‘Vincerò’ del maestro Pavarotti dall’aria della ‘Turandot’, sfrecceranno sul cielo della marina di Varazze, a conclusione della manifestazione e del loro strabiliante programma, i dieci velivoli dalla Pattuglia Acrobatica Nazionale delle Frecce Tricolori, una formazione che porta la pace nel mondo disegnando il tricolore nei cieli”. Fa da contrappunto il generale Cesare Patrono, direttore della manifestazione, che aggiunge: “A conclusione ci sarà la presentazione in volo del nuovo velivolo addestratore dell’Aeronautica Macchi che precederà le evoluzioni della nostra Pattuglia Acrobatica nazionale Frecce Tricolori, a dimostrazione che non ‘inquinano’ e ‘fanno solo rumore’. Sono invece in grado di dimostrare l’elevata capacità addestrativa della nostra forza armata azzurra fornendo uno spettacolo bello ed appassionante per le ardite e precise evoluzioni che vengono disegnate nei cieli italiani ed internazionali con il nostro tricolore”.


» Felix Lammardo

7 commenti a “Tutto pronto per le frecce tricolori a Varazze”
ilaria ha detto..
il 21 Settembre 2006 alle 21:28

finalmente qualcosa di interressante e di diverso in questa noiossisssima regione.ci sarò sicuramente.

Mik ha detto..
il 22 Settembre 2006 alle 09:31

Beh, diverso… è almeno la terza volta in 30 mesi

Monica ha detto..
il 22 Settembre 2006 alle 12:03

Ci sarò di sicuro col mio bambino che ha imparato ad amarle…

gianni ha detto..
il 22 Settembre 2006 alle 17:13

“la terza volta in trenta mesi” , era meglio dire una volta all’anno, ed è giusto che sia cosi, io vado ogni anno a Rivolto, a Pratica di mare, e almeno una volta l’anno che vengono vicino a casa mi sembra bello, poi il capo formazione è di Savona!!!!!
Le frecce tricolori non devono essere viste come “uno spreco” “rumore” ecc ecc..le frecce tricolori sono l’espressione della tecnologia italiana, sono l’espressione della professionalità dei piloti dell’aeronautica, e tutto sommato il contribuente non e che spenda di piu: se non ci fossero, volerebbero su “normali” aerei militari, colorati di grigio, in zone desertiche dell’italia e nessuno saprebbe nulla…………..smettiamola di avere sempre occhio maligno contro “i militari” l’aeronautica effettua piu missioni umanitarie di quanto non si pensi: trasporti di organi , di feriti gravi, di malati …..eeeh meno male che esistono…….

stefania ha detto..
il 22 Settembre 2006 alle 20:51

Io sn di varazze e sarò in prima fila x godermi questo spettacolo supendo ke ci viene offerto dall’areonautica militare. Lo spettacolo ke ho visto ad albenga è stato fantastico e credo ke anke nella mia città lo sia. Attendo sopratutto il momneto clou della manifestazione ovvero il passaggio delle frecceaccostato dalla voce di Pavarotti ke canterà “Vincerò”.

Mik ha detto..
il 23 Settembre 2006 alle 23:36

Bella ramanzina gianni, ma con chi ce l’hai lo sai solo tu.
Visto che ilaria la credeva una novità che avrebbe scosso la regione dalla “noia”, volevo portarla a conoscenza del fatto che non sarebbe stata certo la prima volta.
Perché avrei dovuto dire “una volta all’anno”? io mi ricordo di due esibizioni due anni fa, una a Savona ed una a Genova, probabilmente saranno state da qualche parte in Liguria anche l’anno scorso ed io non l’ho saputo.
E poi ho fatto il milinatare in Aeronautica.
Non vediamo fantasmi dappertutto, per favore

Shantall ha detto..
il 12 Febbraio 2007 alle 11:51

Ogni volta che vedo le frecce mi commuovo è davvero lo spettacolo più bello a cui abbia mai assistito.
Grazie di esistere PAN

CERCAarticoli