Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 3592 del 23 Settembre 2006 delle ore 18:25

Mamy e Oscar hanno trovato una nuova casa

Andora. L’Oasi Capo Mele e il suo inventore l’architetto Livio Lovisone sono protagonisti dell’ennesima storia a lieto fine. Protagonisti questa volta sono Mamy e Oscar, i due cani Breton dal pelo bianco-arancione ritrovati sulle alture di Andora nel dicembre del 2003 da un operatore dell’ Asl. Mamy ha 6 anni e il suo cucciolo Oscar (adesso più grande della madre, ma nato quando lei aveva appena un anno) erano stati accolti nel canile Enpa di Leca d’Albenga.
Grazie all’appello dell’architetto Lovisone e di Sandro Meyer, direttore del settimanale di più, sono giunte all’ Enpa un centinaio di telefonate. Alla fine Mamy e Oscar andranno ad Evian, frazione di Saint Nicolas, a pochi chilometri da Aosta, nella villa dei coniugi Tiziana e Stefano Blanchet, 34 anni, artigiano decoratore e cinofilo del soccorso alpino valdostano. Stefano e Tiziana hanno già un Golden Retriever di quattro anni, che assiste il volontario del soccorso alpino quando si tratta di andare ad aiutare persone in difficoltà. Mamy e Oscar non andranno comunque sulle nevi a scavare nelle valanghe. “L’addestramento per i cani da soccorso – spiega Stefano – deve iniziare al sesto mese d’età, ma questi due esemplari sono così affettuosi che è davvero un crimine lasciarli senza padrone”


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli