Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 3638 del 25 Settembre 2006 delle ore 19:00

Scolastico e Aricò sull’omicidio di Savona: “Un delitto efferato”

Savona. “Per ora stiamo lavorando su tutti i reperti probatori all’interno della casa che possano permetterci di risalire all’autore del delitto – ha dichiarato il procuratore capo di Savona Vincenzo Scolastico sull’omicidio di Cristina Moro, 55 anni, ex impiegata Asl, trovata cadavere nel suo appartamento al secondo piano al civico 4 di via Guidobono, uccisa con due coltellate e rinvenuta sul letto con un cordino intorno al collo -. La polizia scientifica sta ancora ultimando gli accertamenti sul luogo del delitto e bisognerà aspettare qualche ora prima di poter dire qualcosa di più preciso. Le piste battute restano quella dell’omicidio compiuto da una persona che la vittima conosceva bene, o del delitto a scopo di rapina. La donna, infatti, teneva in casa parecchi gioielli e oggetti preziosi e aveva vinto di recente una grossa somma di denaro. La vittima presentava diverse ferite, una frattura al naso e due colpi inflittti con un coltello, uno al torace e un altro alla base del collo. Ci sono segni di collutazione sia sul corpo della donna che nel resto della casa. La vittima è stata trovata sul letto in una pozza di sangue e il decesso risale a circa 34-35 ore dal ritrovamento del corpo, avvenuto alle 12 e 20. Domani faremo una riunione con il sostituto procuratore Giovanni Battista Ferro, il capo della squadra mobile della Questura di Savona Saverio Aricò e con i tecnici della scientifica e solo allora potremo dire qualcosa in più”.

“E’ stato un delitto efferato – ha dichiarato il capo della squadra mobile Saverio Aricò -, la casa è stata messa a soqquadro e sono stati rinvenuti segni evidenti di collutazione in verie parti dell’abitazione. La vittima è stata anche strangolata con un cordino, attorciliato più volte intorno al collo, anche se secondo i primi accertamenti del medico legale la morte è stata provocata dalle due coltellate, al torace e al collo. Solo in tarda serata la scientifica completerà i rilievi e quindi solo domani potremo dire con certezza l’esatta dinamica del delitto. Comunque stiamo valutando ogni indizio utile e stiamo setacciando nella vita della vittima per vedere di trovare ulteriori elementi utili all’indagine”.


» Federico De Rossi

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli