Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 3819 del 03 Ottobre 2006 delle ore 13:22

Alassio, incontri con l’autore: Antonio Caprarica e Magdi Allam

Alassio. Due protagonisti del dibattito giornalistico culturale saranno presenti per l’interessante iniziativa degli “Incontri con l’Autore” organizzati dall’Assessorato alla Cultura per il tramite della Biblioteca Civica Renzo Deaglio. I due ospiti sono Antonio Caprarica e Magdi Allam che parleranno dei loro libri “Dio ci salvi dagli inglesi… o no?” e “Io amo l’Italia, ma gli italiani la amano?” che saranno alla “Deaglio” nel pomeriggio di sabato 7 e all’Auditorium dei Salesiani il sabato successivo, 14 ottobre. Caprarica e “di casa” per milioni di italiani. I suoi servizi da Londra erano diventati un appuntamento che induceva i telespettatori a rinnovare l’attenzione verso il piccolo schermo, ove fatti e personaggi venivano raccontati con un simpatico piglio incalzante ed una accentuazione anglofila senza rinunciare al ritratto umoristico e per ciò “very british!”. Caprarica ha saputo avvicinare gli italiani alla realtà anglosassone ove coesistono tratti di simpatia (anticonformismo ed amore per la libertà) con tratti di antipatia (l’isolazionismo e lo snobismo). Nel libro edito da Sperling & Kupfer vengono raccontati, sempre con stile serrato e denso di informazioni, i vecchi riti ed i nuovi miti degli europei d’oltremanica. Sarà una serata interessante e divertente, presentata da Franco Gallea, che intervisterà Caprarica, ora direttore della sede Rai di Parigi. Non mancheranno gli spunti gustosi, con ricchezza di informazioni e di aneddoti. Il popolare giornalista della Rai aveva iniziato la sua carriera prima sulla carta stampata (condirettore di Paese Sera), quindi dal 1988 al 1993 inviato e poi corrispondente stabile del Tg1 dal medio Oriente, coprendo avvenimenti come la jihad antisovietica in Afaghanistan, la prima guerra del Golfo e l’intifada palestinese. Dal ’97 allo scorso marzo, dopo un quadriennio trascorso a Mosca, Caprarica è stato corrispondente Rai da Londra. Di questo periodo il giornalista-scrittore ricorda: “Molte delle storie narrate nel mio libro sono frutto di una segnalazione o di un intrigante commento. In qualche modo, comunque, le mie pagine sono anche un racconto morale”. Puntualizza l’Assessore alla Cultura Monica Zioni “In questi nove mesi dell’anno tutti gli incontri sono stati seguiti da un pubblico appassionato e tutte le presentazioni hanno avuto un pubblico numeroso. Ho così pensato di continuare con queste presenze di autori importanti, sia per i turisti che ancora soggiornano ad Alassio, sia per proporre anche ai cittadini residenti un calendario di eventi di grande richiamo. Sabato 21 ottobre ci sarà anche un ricordo di Oriana Fallaci da parte del Centro Pannunzio di Torino.”


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli