Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 3825 del 03 Ottobre 2006 delle ore 17:15

Un borgo con 100 appartamenti al posto dell’Ortofrutticola

OrtofrutticolaAlbenga. 11 mila metri quadrati, 52 mila metri cubi di volumetria, un centinaio di unità abitative con box interrati e cantine, questi i numeri del progetto di trasformazione della sede dell’Ortofrutticola di Albenga che si sposterà a Bastia in regione Massaretti. Oltre ad un 60% del futuro complesso dedicato al residenziale per le prime case, il 30% degli spazi ospiterà negozi e piccolo commercio, mentre un restante 10% attività legate al settore dei servizi. Al piano terra sorgeranno i negozi della struttura, davanti ad un giardino con verde pubblico. Il tutto sulla base di un’approfondita analisi storico-architettonica. Non una semplice speculazione edilizia, ma il recupero del territorio per realizzare un insediamento in armonia con il tessuto urbano circostante. Per questo ci si è promessi il rispetto delle caratteristiche architettoniche tipiche dei borghi liguri. Il complesso, destinato esclusivamente alla residenza, principalmente di prima casa, al piccolo commercio e ai servizi, costituirà un punto d’arrivo natura per via Dalmazia, oggi priva di ambienti urbani e spazi pedonali accettabili. Una “Piazzetta” pedonale interna ad uso pubblico, con accesso dall’incrocio di via Patrioti con via Dalmazia, diventerà l’accesso naturale al nuovo complesso. Giovedì scorso è stato presentato il progetto in Comune ed ora si attende tutto l’iter burocratico prima del via ai lavori. Un progetto di trasformazione della sede dell’Ortofrutticola che si accompagna allo spostamento della stessa cooperativa albenganese, che il 23 dicembre 2004 acquistò dal demanio i terreni per la nuova sede. L’obiettivo della doppia operazione è ripianare i debiti dell’Ortofrutticola, realizzare la nuova sede e cercare di ottenere utili che possano essere reinvestiti. Ora in Comune bisognerà accelerare i tempi per le restanti pratiche; il rischio è la perdita di quei finanziamenti europei e regionali necessari per portare a termine sia la trasformazione dell’attuale sede che la realizzazione di quella nuova.

La veduta dall’alto di come sarà l’area dell’Ortofrutticola

La veduta dall'alto

Una veduta aerea dell’Ortofrutticola

Un prospetto di come sarà la costruzione


» Federico De Rossi

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli