Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 3832 del 04 Ottobre 2006 delle ore 08:30

Savona, guerra ai piccioni nei sottopassi

Piccioni nei sottopassiSavona. Igiene urbana al centro della lettera scritta dall’assessore Livio Di Tullio ai vertici liguri delle Fs. Sotto accusa i sottopassi ferroviari di Savona: la presenza di piccioni e del loro guano li rende sporchi e malsani. Dopo una sfilza di segnalazioni da corso Svizzera, via Cilea, corso Tardy e Benech, via Stalingrado, via Cherubini, via Grassi e via Nostra Signora del Monte a Zinola, il Comune ha deciso di scrivere a chi ha la competenza sui viadotti perché metta in atto “adeguati sistemi di dissuasione” per i volatili che, sempre più numerosi, nidificano nei sottopassi. “Questo Comune ha finora risposto con iniziative di pulizia a proprie spese, ma nell’ordinanza comunale dell’agosto 2002 è precisato che sono i proprietari a dover porre in essere sistemi di impedimento alla presenza dei colombi” sottolinea Di Tullio. L’amministrazione comunale ha quindi chiesto ai responsabili delle ferrovie un intervento mirato per rendere più decorose le zone, in corrispondenza dei viadotti, attualmente interessate dalla sporcizia.


» Felix Lammardo

2 commenti a “Savona, guerra ai piccioni nei sottopassi”
antonio ha detto..
il 4 Ottobre 2006 alle 13:31

Finalmente un assessore ha scoperto che esiste questo problema!
Forse nessuno prima lo aveva segnalato, aggiungo comunque anche via Visca sotto tunnel vagonetti e sotto i cornicioni di parecchi palazzi cittadini.
Speriamo che ora qualche altro assesore pesti qualche cacca tra le migliaia che sono ben distribuite sui nostri marciaciapi, e, abbondanti nel poco nostro verde cittadino, per accorgersi che esiste anche quest’ altro problema:
Mentre per quest’ ultimo, totalmente ignorato da chi di competenza, abbiamo di tanto in tanto la fortuna, come in questo periodo, che le abbondanti piogge danno una bella ripulita.
Per il primo, forse il più pericoloso, per la nostra salute, è purtroppo necessario
l’ intervento umano; adesso che ne sono a conoscenza speriamo in un pronto intervento:

Giorgio Cazzante ha detto..
il 18 Novembre 2006 alle 01:09

E’ un piacere vedere come gli assessori a Savona si interessino dei problemi della città, dei problemi di pulizia, igiene, guerre ai piccioni, ecc.
Ma L’IMPORTANTE è prima o poi arrivare a parlare dei piccioni.
Per forza. La città fa schifo, il servizio dell’azienda incaricata alla tutela ambientale non ne parliamo, abbiamo dei CASSONETTI MEDIOEVALI, cantieri dappertutto, strade che fanno schifo e mancano i parcheggi. MA IL PROBLEMA A SAVONA SONO I PICCIONI CHE DEFECANO. Bene. E menomale che siamo “evoluti”. Guardare con la coda dell’occhio i problemi che ci riguardano TUTTI QUANTI è importante vero? Però i piccioni portano malattie. Informatevi un pò prima di parlare.. questo è il mio consiglio.. E magari chiedete alle ASSOCIAZIONI ANIMALISTE E AMBIENTALISTE dei progetti da approvare anzichè parlare, parlare, parlare…..

CERCAarticoli