Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 3896 del 07 Ottobre 2006 delle ore 06:45

Delitto Moro, proseguono gli interrogatori

Savona. “Stiamo procedendo con gli interrogatori” dicono dalla squadra mobile. Prosegue la sfilata di amici, conoscenti e amanti di Cristina Moro. Gli inquirenti stanno ascoltando tutti i frequentatori dell’appartamento di via Guidobono, dove si è consumato quello che fin da subito è stato definito un “delitto efferato”. Circa una cinquantina di persone che hanno detto la loro sulla vita, pubblica e privata, della vittima. E’ elevato il numero di amanti-clienti della donna che si recavano nell’alloggio per prestazioni che andavano al di là della cartomanzia, pur praticata usualmente dalla padrona di casa. Una serie di uomini dai 50 ai 65 anni, qualcuno sulla quarantina, alcuni sposati e particolamente imbarazzati dal fatto di doversi recare in Questura. In attesa dei risultati delle analisi sui reperti raccolti dalla scientifica, ormai gli investigatori si sono fatti un’idea del giro di amici intimi di Cristina Moro e conoscono il cerchio entro cui approfondire le indagini. Lentamente si stanno componendo i pezzi di un mosaico che soltanto dopo essere stato completato potrà fornire una soluzione al giallo. E’ presumibile che Cristina Moro abbia ingaggiato una violenta colluttazione prima di essere accoltellata e strangolata con un cordino da tenda, quindi è altrettanto presumibile che abbia provocato graffi sul suo aggressore, graffi che avrebbero lasciato tracce di sangue ora preziosissime per dare un nome all’assassino. Prosegue anche l’esame del cadavere dell’ex impiegata dell’Asl da parte del medico legale Marco Salvi: capelli ed unghie potrebbero rivelare elementi utili. Dopo i funerali della donna, celebrati in forma privata la scorsa settimana nel cimitero di Zinola, lunedì verrà officiata una messa di suffragio nella chiesa di Nostra Signora della Concordia ad Albissola Marina.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli