Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 4000 del 11 Ottobre 2006 delle ore 13:40

Ordigno bellico sulla A10 fatto esplodere in una cava di Vado

Spotorno. 2) – Aggiornamento ore 18:00 – E’ stato fatto brillare nella cava di San Genesio di Vado Ligure il proiettile risalente alla seconda guerra mondiale rinvenuto sulla A10 tra Spotorno e Savona nella piazzola poco prima della galleria Fornaci. Le operazioni, coordinate dalla polizia stradale, sono state condotte dagli artificieri della sezione di Genova. 1) Un ordigno bellico non esploso risalente alla seconda guerra mondiale, è stato rinvenuto questa mattina sulla A10 Genova-Ventimiglia dalla Polstrada di Imperia Ovest all’altezza del casello di Spotorno, in prossimità del bosco da cui era partito il rogo che ha devastato le colline di Spotorno il 9 e 10 settembre. Si tratta probabilmente di un proiettile anticarro dell’artiglieria italiana, ha 90 millimetri di diametro, 20 cm di lunghezza e la spoletta ancora attiva. E’ stato rinvenuto dagli operatori che si occupano della manutenzione autostradale, in una piazzola di sosta prima dell’ingresso nella galleria Fornaci, ma in un punto un po’ insolito (incastrato sotto un bidone dei rifiuti), tanto che si pensa che possa essere stato qualcuno a piazzarlo lì dopo il ritrovamento nei boschi bruciati di Spotorno. Sul posto alcune pattuglie della Polstrada, gli esperti della scientifica e i vigili del fuoco di Savona. Sono intervenuti da Genova gli artificieri che stanno posizionando l’ordigno nella vicina cava per farlo brillare, mentre gli agenti della polizia stradale stanno bloccando la circolazione nel tratto interessato in entrambe le direzioni.

L’ispezione da parte degli artificieri della polizia
L'ispezione degli artificeri

L’ordigno


» Federico De Rossi

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli