Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 4056 del 13 Ottobre 2006 delle ore 15:05

Allargamento del sottopasso ferroviario di S. Giuseppe di Cairo

Cairo Montenotte. Il sottopasso ferroviario di San Giuseppe di Cairo è senza dubbio uno dei punti più critici della viabilità ex statale, ora provinciale. Il raddoppio del sottopasso, unitamente ai lavori già realizzati dalla Provincia di miglioramento dell’innesto tra la S.P. 29 e la S.P. 42 “San Giuseppe – Cengio” tramite la realizzazione di un incrocio a rotatoria, rappresenta la soluzione attesa da decenni. La strada provinciale N° 29 presenta, in questo tratto, un rilevantissimo volume di traffico con una quota particolarmente significativa di traffico pesante al servizio di un’area industriale di eccezionale importanza in un ambito extraprovinciale. L’impegno profuso dell’Assessore alla viabilità della provincia di Savona Pierluigi Pesce, con la collaborazione delle FS e del Comune, ha consentito di giungere alla fase di posa in opera del monolite in cemento armato che rappresenta la fase più importante della realizzazione di tale opera.
Nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 ottobre si procederà all’ infissione nel corpo del rilevato ferroviario mediante una traslazione effettuata con spinta idraulica del manufatto realizzato fuori opera.
Il manufatto in cemento armato di una lunghezza superiore ai 22 mt. e di una larghezza di mt. 6 che presenta un peso di circa 700t, verrà traslato di oltre 27 mt. Fino a raggiungere la posizione definitiva nella giornata di domenica.
Nelle giornate di giovedì e venerdì saranno realizzate le opere propedeutiche e le prime fasi di movimentazione in aree non interessate dal traffico passeggeri. Ai fini di poter operare in regime di assoluta sicurezza, sia per gli utenti della strada provinciale che per gli operatori del cantiere, specialmente considerando l’impiego di mezzi per la movimentazione di materiale di particolare rilevanza, si è optato per richiedere il sacrificio del non utilizzo della strada provinciale dalla mattinata di venerdì alle prime ore di lunedì mattina,
Anche le FS hanno programmato la riduzione dell’esercizio ferroviario prevedendo l’utilizzo di sistemi di trasporto alternativi su gomma che saranno attivi dalle ore 22:00 di sabato alle ore 5:00 di lunedì.
Il manufatto col quale viene realizzata la struttura del sottovia presenta una dimensione interna minimo di 4,50 mt. di larghezza per 5 mt. di altezza tale da consentire un agevole transito anche ai mezzi pesanti.
In fase successiva è previsto anche un intervento di miglioramento della sezione dell’attuale sottovia esistente.
Dalla settimana successiva partiranno le opere di sistemazione e completamento della viabilità che si prevede saranno ultimate entro sei mesi.
L’intervento della provincia ha previsto un impegno finanziario di circa 1.450.000 euro.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli