Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 4053 del 13 Ottobre 2006 delle ore 14:53

Magdi Allam ad Alassio con il suo nuovo libro

Alassio. Dopo Caprarica, la Biblioteca ospita un altro noto personaggio del dibattito giornalistico-politico nazionale. Magdi Allam, vicedirettore del “Il Corriere della Sera”, sarà sabato 14 ottobre, alle ore 17,45, ospite all’Auditorium dell’Istituto dei Salesiani, per presentare il suo libro “Io amo l’Italia, ma gli italiani la amano?”. Il giornalista egiziano verrà presentato da Bruna Magi, giornalista e scrittrice. Già nel titolo, Allam sintetizza la tesi del suo libro, a metà fra il saggio ed il pamphlet, con particolare riferimento critico a chi affronta il problema del terrorismo senza la dovuta determinazione. Il vicedirettore del “Corriere” racconta la sua esperienza di formazione culturale in Egitto, alunno di un Istituto dei Salesiani, ove ha imparato ad aderire e a partecipare all’ideale civile nazionale che il popolo italiano “forse non ha coltivato abbastanza”. Come ricorda il risvolto di copertina del volume edito da Mondadori: “Lo scrittore disegna il quadro di una comunità nazionale che sottovaluta la pericolosità e la determinazione di molti attori e non riesce ad opporsi a loro con la dovuta fermezza. Lo scrittore egiziano si richiama ad una “fermezza” che dovrebbe nascere da una adesione incondizionata al più universale dei valori, quel rispetto per la vita umana che è alla base sia del cristianesimo sia dell’islam, come viene vissuto dalla grande maggioranza dei musulmani. Allam propone la costituzione di un Movimento per la vita e la libertà, all’istituzione di un ministero dell’Integrazione, Identità nazionale e Cittadinanza che potrebbe lavorare per dotare italiani ed immigrati di “un quadro condiviso di valori”.
L’Assessore alla Cultura, Monica Zioni, ha commentato: “Continuiamo gli ‘Incontri con l’Autore’ con Magdi Allam, noto ed apprezzato dal grande pubblico. È una occasione per ascoltare direttamente il parere e le proposte di un protagonista del dibattito culturale italiano. Faranno seguito altre interessanti proposte, fra cui un ricordo di Oriana Fallaci, in collaborazione con il Centro Pannunzio, e Cesare Pavese, ‘Quell’antico ragazzo’ di Lorenzo Mondo, uscito il mese scorso da Rizzoli e premiato al Grinzane Cavour”.


» F. Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli