Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 4249 del 20 Ottobre 2006 delle ore 18:01

Un nuovo centro riabilitativo ad Andora

Andora. E’ prevista per sabato 21 ottobre alle ore 10 e 30 l’inaugurazione del nuovo centro riabilitativo e assistenziale della Sacra Famiglia di Andora, in via del Poggio 36. Il nuovo edificio, i cui lavori sono iniziati nel 2002, sarà benedetto dal Vescovo di Albenga e Imperia monsignor Mario Oliveri. Interverranno fra gli altri, Cristina De Luca sottosegretario per il Ministero della Solidarietà Sociale, Maria Pia Garavaglia, vice sindaco di Roma e già ministro della Sanità, Massimiliano Costa, vice presidente della Regione Liguria, Franco Floris, sindaco di Andora. Sono inoltre attesi: il presidente della Provincia di Savona Marco Bertolotto, l’assessore alla Sanità della Regione Liguria, Claudio Montalto, il direttore generale della Asl di Savona, Franco Bonanni, il prefetto di Savona, Nicoletta Frediani. La struttura, che risponde ai più moderni standard sanitari, attualmente ospita 52 persone a degenza piena e 15 in diurnato, a cui si aggiungono circa 80 pazienti che quotidianamente utilizzano i servizi domiciliari e ambulatoriali di Andora. La Sacra Famiglia di Andora oggi è in grado di assicurare una risposta ai bisogni della particolare utenza a cui è destinata: persone giovani e adulte con importanti disabilità psico-fisiche o gravi fragilità.
L’attività sanitaria di Andora oggi può essere così riassunta:
Recupero e riabilitazione di soggetti invalidi civili adulti di ambo i sessi con ritardo mentale grave, disturbi del comportamento, gravi deficit motori e sensoriali.
Trattamento riabilitativo di fisiochinesiterapia in forma ambulatoriale e domiciliare a soggetti con deficit funzionali a carattere neurologico e ortopedico complesso.
Attività assistenziale domiciliare agli anziani e disabili su richiesta di enti locali territoriali.
La Fondazione inizia la propria attività ad Andora nel 1950 (la Sacra Famiglia è stata fondata a Cesano Boscone nel 1896 da monsignor Domenico Pogliani, oggi in via di beatificazione), inizialmente opera come centro psico-pedagogico per bambini con difficoltà di apprendimento e problemi comportamentali, dal 1980 diventa centro di riabilitazione per persone adulte di ambo i sessi, affette da gravi disabilità psico-fisiche.


» F. Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli