Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 4381 del 26 ottobre 2006 delle ore 13:27

Semplificato l’ordinamento della Regione Liguria

Liguria. Il consiglio regionale della Liguria ha approvato il terzo provvedimento di semplificazione dell’ordinamento regionale che riduce il numero delle norme approvate a partire dalla nascita dell’ Assemblea Regionale Ligure. “E’ un provvedimento molto importante – ha spiegato oggi il presidente del consiglio, Mino Ronzitti – perché dal ’71 ad oggi erano state approvate 1.580 leggi. Con questo documento diventano 796. Inoltre – ha aggiunto Ronzitti – restano in vigore 51 regolamenti su 93”.  Il presidente ha spiegato che alla semplificazione si è arrivati grazie “a un enorme lavoro dell’ufficio legislativo del consiglio, che ha provveduto a integrare le leggi esistenti, ad abrogare norme, a riaccorpare testi. Ora, le norme della Regione Liguria sono più semplici e più chiare, e l’iter procedurale è più agevole”. La semplificazione dell’ordinamento regionale rientra nell’ambito del progetto generale di riforma della Regione Liguria, iniziato con l’approvazione del nuovo Statuto e del nuovo Regolamento del consiglio regionale. Proprio in questi giorni, ha ricordato, sono scaduti i 60 giorni durante i quali il Governo nazionale poteva impugnare il nuovo Statuto della Regione, che diventa perciò pienamente esecutivo.  I prossimi passi sono l’insediamento della Consulta Statutaria e del Comitato Regionale dell’ Economia e del Lavoro. Il presidente del consiglio ha infine ricordato che a gennaio inizieranno i lavori di ristrutturazione dell’aula e che le riunioni dell’assemblea si svolgeranno nell’aula della Provincia di Genova, che fu la prima sede del consiglio regionale negli anni Settanta. La nuova sede del consiglio regionale sarà pronta nell’ autunno del 2007.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli