Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 4727 del 09 Novembre 2006 delle ore 07:02

La via Aurelia tra mito, paesaggio e racconto

Liguria. Sono in arrivo un libro, un convegno e una mostra dedicati una strada che è anche un simbolo nella storia della Liguria: la via Aurelia. “Una strada, una linea che rappresenta la Liguria, che segue l’arco della sua costa, da Ponente a Levante. E una regione che lungo questa strada è cresciuta”, scriveva Italo Calvino della “Route de Genes”. Alla via Aurelia, al suo status di strada imperiale di prima classe, con una grande storia da raccontare e tanti gioielli da esibire, ma anche al suo futuro, la Regione Liguria dedica una giornata di incontri e confronti in programma oggi giovedì 9 novembre, a Casa Paganini, in piazza Santa Maria della Passione, a Genova, con inizio alle 9,30. Nel corso della giornata verrà presentato il volume “Aurelia & Le altre”, pubblicato dalla Regione Liguria con le Edizioni Diabasis, con il contributo storico e letterario di Massimo Quaini, sarà aperta la mostra fotografica e illustrato il progetto regionale di valorizzazione paesistica del tracciato storico della via Aurelia. Un libro che, in venticinque capitoli, punta a un ‘opera di divulgazione di ricerca storica, geografica, cartografica, urbanistica dedicata alla romana via Aurelia nel suo attraversamento della Liguria.
Un progetto che si propone, come prima mossa, di restituire la strada alla dimensione del viaggio e del racconto. “Perché oggi l’Aurelia è prigioniera, vittima di un sortilegio che impedisce addirittura di vederla”, scrivono i tecnici nella prefazione del libro. “E’ nascosta dietro il muro del vincolo mentale che sembra condizionare ogni discorso sulle strade, riducendo tutto a un problema di flussi, carichi, sezioni”.
Al convegno “Aurelia & Le altre”, dopo i saluti degli assessori regionali Carlo Ruggeri (Urbanistica), Luigi Merlo (Trasporti) e Fabio Morchio (Cultura), sono previsti interventi di Massimo Quaini dell’università di Genova, dello scrittore Maurizio Maggiani, di Andrea Rocco (Film Commission), i sovrintendenti Liliana Pittarello e Giorgio Rossini, del direttore generale del dipartimento Pianificazione Territoriale della Regione Franco Lorenzani, di Dino Biondi, dirigente dell’ufficio Documentazione Trasformazioni Territoriali della Regione e altri docenti universitari provenienti da diverse regioni italiane.


» F. Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli