Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 4869 del 14 Novembre 2006 delle ore 10:47

Delitto Moro, no a dissequestro beni: la Procura continua le indagini

Savona. Gli eredi di Cristina Moro, la donna 56 enne uccisa nel suo appartamento di via Guidobono a Savona, hanno chiesto il dissequestro dei beni della donna per avviare la pratica di successione. Una richiesta, avanzata dal legale dell’erede, il gioielliere savonese Pastorino, che gli inquirenti hanno rifiutato per le indagini in corso sul delitto dell’ex impiegata Asl. Gioielli, soldi e altri beni restano quindi al vaglio degli investigatori per ulteriori accertamenti. Intanto, secondo fonti investigative, il ritrovamento di due mozziconi di sigaretta potrebbe portare al confronto tra due Dna, uno di Cristina Moro e l’altro del suo assassino, così come le tracce ritrovate sui vestiti della donna. Sempre dalla procura savonese fano sapere che dall’esame dei tabulati telefonici si è ormai vicini a stabilire chi quel sabato pomeriggio Cristina Moro doveva incontrare nel suo appartamento. 


» Federico De Rossi

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli