Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 5394 del 01 Dicembre 2006 delle ore 11:17

L’hotel Villa Centa di Varazze vince il Premio Ospitalità Italiana

“ Non è la prima volta che nostri esercizi alberghieri vengono inseriti tra i finalisti del Premio Ospitalità Italiana; infatti, nel quadro dell’iniziativa intrapresa da Unioncamere ed Isnart, trovarono spazio nel 2005  l’Hotel Toscana di Alassio e l’Albergo Villa Harmony di Varazze.  Quest’anno è stato raggiunto un traguardo importante con l’inclusione, tra i vincitori del premio, dell’Hotel Villa Centa di Varazze “.
Il Presidente della Camera di Commercio di Savona non nasconde la sua soddisfazione per l’ambito riconoscimento ad una struttura della provincia; riconoscimento che scaturisce dalle segnalazioni espresse direttamente dagli ospiti, di coloro che usufruiscono dei servizi.
“L’attribuzione del premio – continua Giancarlo Grasso – conferma la presenza, in provincia, di aziende alberghiere che sanno affrontare un mercato in continua evoluzione e che pertanto necessitano di costanti miglioramenti nelle strutture. Certamente, preoccupa la continua perdita di esercizi, ma se, da un lato, è la specializzazione che porta ad una scrematura delle imprese, dall’altro, questa continua diminuzione deve sollecitare l’intervento della mano pubblica nel preservare l’industria del tempo libero e dell’ospitalità, un sistema prezioso per la provincia in ordine al valore aggiunto prodotto ed all’occupazione. Perciò, da qualche anno abbiamo istituito il Marchio di Qualità delle imprese turistiche, cui partecipano alberghi, residence, ristoranti ed agriturismi, che rappresentano il nostro biglietto da visita”.
Nei giorni scorsi, a Bari, sono stati consegnati i Premi Ospitalità Italiana ai 10 vincitori dell’edizione 2006; un concorso nazionale che premia quelle strutture che, a parità di categoria, si distinguono per l’ottima professionalità nella gestione dell’attività, nonché per l’impegno profuso volto alla soddisfazione del cliente. Peraltro gli esercizi che espongono il Marchio di Qualità garantiscono ai potenziali ospiti una valutazione obiettiva del servizio offerto, per cui i  risultati delle iniziative collegate al Marchio di Qualità rappresentano per la Camera di Commercio una significativa conferma nel proseguire sulla strada già tracciata, attraverso interventi promozionali e d’immagine volti ad incoraggiare ed a migliorare la competitività del tessuto imprenditoriale locale, tra cui quello turistico.
“Abbiamo accolto positivamente, pur con qualche sorpresa, l’assegnazione del Premio Ospitalità Italiana. Siamo un piccolo albergo di 14 camere a gestione familiare – esordisce il titolare dell’Hotel Villa Centa, Andrea Bruzzone – con una clientela per lo più fidelizzata, cui riserviamo ogni cura ed attenzione e dove il concetto di ospitalità ha costituito da sempre il nostro obiettivo principale”.
Il fatto che una piccola azienda abbia ricevuto un premio tanto ambito dimostra come non solo esistano tutt’oggi spazi di mercato per questa tipologia d’impresa, ma che il nostro sistema imprenditoriale dispone al suo interno di grosse professionalità.
“ Potremo fare molto di più – afferma Andrea Bruzzone – se le piccole aziende non fossero oberate come le grandi da problemi burocratici che hanno conosciuto una forte impennata negli ultimi tempi; se i necessari miglioramenti strutturali agli esercizi alberghieri non comportassero lunghi anni   d’attesa, anche oltre i 5, con innegabili ripercussioni su decisioni imprenditoriali che, in riferimento all’evoluzione della domanda espressa dai mercati nazionale ed internazionale, rischiano spesso di giungere in ritardo”. “Per non sottacere, poi – conclude Bruzzone -  del mancato coordinamento tra enti, e tra questi e le imprese, nel finanziamento di significative azioni promozionali, anche concentrando su un unico obiettivo la campagna pubblicitaria annuale”. 


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli