Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 5451 del 04 dicembre 2006 delle ore 08:08

Vertenza Ferrania, il confronto riprende in Regione

Cairo Montenotte. Nuovo incontro in Regione questo pomeriggio alle 15 per trovare un accordo politico istituzionale sul futuro di Ferrania, dopodiché martedì toccherà a sindacati e azienda. Il vertice di oggi, a cui parteciperanno il presidente della Regione Claudio Burlando, i rappresentanti degli enti locali e l’azionista di riferimento Vittorio Malacalza, sarà concentrato sulla progettualità industriale e sui possibili investimenti. Si parte dal capitolo dell’interminabile saga lasciato in sospeso venerdì scorso. Nessuna decisione unilaterale di cassa integrazione da parte dell’azienda ed il possibile avvio sullo stabilimento valbormidese di una forte operazione di carattere industriale di altissima qualificazione e di prospettive future, senza che venga meno l’accordo di programma già sottoscritto. “Il fatto che Vittorio Malacalza, imprenditore affermato anche su segmenti industriali di alto contenuto tecnologico – ha detto il presidente Burlando – dica di essere disponibile ad assumersi questo impegno di rilancio del sito industriale della Ferrania a condizione di avere a fianco le Regione e altre istituzioni mi pare una novità molto significativa”. La prospettiva è sempre la stessa: passare attraverso un periodo di cassa integrazione a fronte del tentativo di costruire un processo significativo di rilancio industriale, che può essere accompagnato con investimenti a settori collaterali, dalla centrale a biomasse ad altro. “L’importante è che il cuore della Ferrania, oltre a ciò che si potrà difendere dell’attività tradizionale che continua, sia una nuova attività industriale e connotante per la Val Bormida” è l’auspicio di Burlando.


» F. Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli