Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 6659 del 17 Gennaio 2007 delle ore 14:10

Albenga, cambia il volto di via Carloforte

AlbengaAlbenga. Al via un’importante opera pubblica ad Albenga. Il vigente Piano regolatore prevede, infatti, la realizzazione ed il completamento di via Carloforte. La nuova strada parte da viale Pontelungo e si svilupperà per una lunghezza, misurata sull’asse, di 689 metri. Il costo è di 1.147.767,95 euro. L’appalto, cui hanno partecipato oltre cento ditte, è stato vinto dalla ditta Palladini Corrado di Santa Margherita Ligure con un ribasso d’asta di oltre il 19%. “Tale intervento – spiega il vicesindaco con delega ai lavori pubblici Franco Vazio – era atteso da molto tempo dalla cittadinanza. L’idea era nata già ai tempi dalla passate amministrazioni comunali e prevedeva anche il gemellaggio con la città di Carloforte; la scorsa amministrazione, però, non è riuscita a cantierarlo ed ora invece abbiamo accelerato la procedura per realizzare opera e progettazione in tempi rapidissimi. Si tratta di una strada di primissimo livello che dà sicuramente maggior lustro a tutta l’area e che permetterà, in fase di realizzazione, di provvedere anche alla risistemazione di tutti i sottoservizi della zona”. Anche il sindaco Antonello Tabbò della città delle torri pone l’accento sulla grande importanza di tale opera: “E’ un ulteriore tassello – spiega il Sindaco – per dare compiutezza al discorso vivibilità di Albenga. Questa arteria diverrà importantissima per la zona che cambierà faccia in meglio anche con l’intervento di Project Financing per il parcheggio a rotazione di piazza Don Sturzo”.
L’intervento comprende anche la realizzazione di spazi a parcheggio in fregio all’asse viario e la realizzazione dei nuovi sottoservizi, sino alle reti preesistenti in via Sempione, comprendenti le rete per fognatura acque pluviali, quella per le acque nere, l’acquedotto, la rete per l’irrigazione delle aree verdi, quella per l’illuminazione pubblica e le nuove reti di Enel, Telecom e gas. Grazie al nuovo tracciato l’amministrazione potrà razionalizzare ed unificare tratti stradali già esistenti quali l’innesto di via Carloforte con Viale Pontelungo, largo Paganini e via Pasupio ed alcune aree residuali destinate attualmente a parcheggio; inoltre verranno realizzati nuovi collegamenti tra le aree in fase di urbanizzazione per realizzare una continuità viaria a progettazione omogenea; da sottolineare anche il fatto che grazie a questa realizzazione verrà completate e potenziate le urbanizzazioni delle aree limitrofe con l’inserimento dei nuovi sottoservizi a rete; verrà inoltre alleggerito il traffico viario che attualmente grava sulle vie parallele quali via Dalmazia e via Genova anche in funzione delle nuove trasformazioni urbanistiche.
Dal punto di vista planimetrico il nuovo tracciato presenta un andamento in gran parte rettilineo con una leggera flesioneo nella sua parte a mare dovuta alla mancanza di allineamento degli edifici esistenti su via Patrioti. La sede stradale avrà una larghezza media di 7.50 metri, oltre ai 2.00 metri destinati a parcheggi; sono previsti due marciapiedi a larghezza variabile in considerazione della situazione preesistente ma che, dove possibile, raggiungeranno i 2.00 metri.
Il materiale utilizzato per la realizzazione di tali marciapiedi è di grande pregio: si tratta infatti di lastre squadrate di pietra naturale (diorite fiammata) di dimensione diversificata in modo da definire un disegno preciso. Sui marciapiedi sono state create ad intervalli regolari delle penisole che hanno un duplice scopo di creare piccole aree di sosta pedonale da arredare con panchine per interrompere la linearità dei parcheggi ed offrire una forma di protezione alle autovetture durante le manovre di parcheggio; tali penisole conterranno al loro interno piccole aiuole per la messa a dimora di essenze vegetali ad alto fusto tipo Prunus o essenza con caratteristiche analoghe. L’impianto di pubblica illuminazione è previsto per l’installazione di 90 armature stradali su pali rastremati , alti circa 9 metri, disposti a circa 20 metri uno dall’altro su entrambi i lati della via Carloforte. La realizzazione dei lavori prevede una durata di 180 giorni.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli