Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 8452 del 09 Marzo 2007 delle ore 19:00

Savona, tre ladri minorenni denunciati dalla polizia

[thumb:2351:r]Savona. Giovanissimi, ma già pronti a rubare con esperienza e scaltrezza. Tre quattordicenni sono stati denunciati dalla polizia savonese per furto aggravato. Su segnalazione del titolare della concessionaria Opel “Quadrifoglio”, ieri pomeriggio gli uomini della squadra volante della Questura sono intervenuti in un piazzale nella zona Paip di Legino, nei pressi di via Molinero. Qui, intorno alle 17,20, gli agenti hanno sorpreso i tre minorenni con una serie di arnesi atti allo scasso nascosti all’interno di uno zaino. E’ quindi risultato che il terzetto da circa quattro giorni si recava regolarmente nel piazzale per mettere a segno furti negli abitacoli delle auto parcheggiate, di proprietà della consessionaria Opel, destinate alla vendita in mercati esteri. I ragazzini si introducevano all’interno delle vetture forzando le portiere e portavano via autoradio e casse stereo (in un caso anche uno specchietto retrovisore). Per tutti e tre la polizia ha proceduto al deferimento all’autorità giudiziaria. Una pattuglia della squadra volante, inoltre, ha individuato e denunciato anche due pregiudicati dediti al furto d’auto. Si tratta di C.I., 27 anni, savovense, e F.A., 23 anni, genovese. Verso le 2 della scorsa notte i due sono stati segnalati da alcuni cittadini che li hanno notati mentre armeggiavano intorno ad una Fiat Panda parcheggiata in via Quarda Inferiore. Sul posto sono intervenuti gli agenti coordinati dal commissario capo Francesco Bertoneri e i due malviventi, alla vista delle divise, si sono dati alla fuga lasciando la vettura presa di mira con un vetro infranto e una fiancata danneggiata. I poliziotti, però, in breve tempo hanno rintracciato i ladri, che si stavano già dedicando al furto di un’altra automobile. I due sono stati bloccati e denunciati per tentato furto aggravato. Accompagnato negli uffici della Questura per accertamenti, il savonese C.I. è andato in escandescenza ed ha inveito contro i dipendenti di polizia pronunciando pesanti insulti e frasi intimidatorie: è stato quindi denunciato anche per minacce a pubblico ufficiale.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli