Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 8467 del 10 Marzo 2007 delle ore 10:18

Catturato polpo gigante di 8 kg, un “cuore di pietra” dell’Enpa

Savona. Un sarcastico diploma di “cuore di pietra” è stato inviato dall’Enpa di Savona al pescatore varazzino Davide Petrini, per aver catturato ed ucciso, con la sua rete da pesca, un enorme esemplare di polpo di 8 chilogrammi. “Una grande occasione perduta per restituire alla natura un “patriarca” del mare è stata irrimediabilmente perduta dall’ennesimo insensibile comportamento dell’uomo verso le sue creature. Il polpo è un animale intelligente e sensibile dotato, a differenze di molti altri esseri viventi, addirittura di due cervelli. Ed ha vita “sociale” estremamente interessante e comportamenti complessi che solo da poco tempo gli scienziati stanno studiano e scoprendo. Si fa un gran parlare di difesa del mare e pesca eco-compatibile ma, al momento di definire serie limitazioni, le promesse sono proprio ..da marinaio. Naturalmente è tempo perso ricordare quanto vanno dicendo da anni i massimi organismi scientifici internazionali (FAO, WORLDWATCH INSTITUTE e COMMISSIONE TECNICA UE): il pescato continua a diminuire, con animali catturati sempre più giovani e la riduzione del 75% degli stock di pesca delle 550 specie pescate, si continuano a “sprecare” 3 animali ogni 10, non utilizzati commercialmente e ributtati in mare ormai morti (by-catch),  le reti da pesca, perdute o abbandonate, continuano a uccidere per anni, tutte le marinerie del mondo si oppongono a qualsiasi ipotesi di restrizione della loro attività, mentre la pesca cosiddetta sportiva viene tutelata e favorita”.
 


» Federico De Rossi

2 commenti a “Catturato polpo gigante di 8 kg, un “cuore di pietra” dell’Enpa”
Renato Bellia ha detto..
il 10 Marzo 2007 alle 13:51

E’ di ieri il ritrovamento sulla spiaggia di Alassio di una tartaruga marina morta, orrendamente mutilata di una pinna, si pensa proprio a causa del tentativo di liberarsi da una rete da pesca. Ma possibile che le autorità preposte non possano fare qualcosa prima che si cominci a parlare di razze in estinzione?

Tursiops ha detto..
il 11 Marzo 2007 alle 09:57

E’ davvero una gran perdita per il patrimonio naturale che è conservato nei nostri mari, tra i più belli del mondo.
Spero che questi episodi cessino di esistere il più presto possibile. Siamo noi che dipendiamo dal mare e l’ecosistema marino va rispettato e protetto con tutte le nostre forze.

CERCAarticoli