Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 8457 del 10 Marzo 2007 delle ore 07:40

Laigueglia, in mostra le opere del bagnino filosofo

[thumb:2439:r]Laigueglia. Passano gli anni e cambiano anche i pur seri e volenterosi bagnini di un tempo. Gli stabilimenti balneari divengono anche centri di iniziative culturali. Avviene a Laigueglia, dove Livio Lovisone, architetto torinese, da dieci anni gestore della spiaggia “Oasi di Capo Mele”, proprio al termine meridionale della grande baia falcata di Alassio e Laigueglia, ha riscosso a Bologna, con una mostra di cinquanta quadri alla Galleria d’Arte 18 in via Felice (in prossimità di piazza Maggiore) un successo personale. Il tema è stato “La decima musa”, dedicato alla mitica figura e alle liriche della poetessa greca Saffo. I dipinti su lastre di metallo e tela tesa svolgono, partendo dall’immagine femminile (i volti, le mani, i corpi), un approfondimento attraverso citazioni, aforismi, intuizioni liriche. Lovisone può essere definito come un “bagnino filosofo” e ha in progetto la creazione di un totem da dedicare alla memoria del grande Thor Heyerdhal, il navigatore-scienziato norvegese, autore dell’impresa del Kon Tiki, che stabilì la sua dimora a Colla Micheri, proprio sopra l’”Oasi di Capo Mele”. In occasione delle Festa delle donne, giorno di chiusura della mostra apertasi il 24 febbraio, nei duecento metri quadrati della galleria si è svolta una grande festa in onore delle donne con la presentazione di libri ed alcune “confessioni” di protagoniste del vivace mondo culturale bolognese. La mostra “La Decima musa” verrà presentata al pubblico della Riviera ad iniziare da sabato 7 aprile sia presso la Galleria Arte e Kaos di Giancarlo Desimine in via Vittorio Veneto 100 (il budello) di Alassio, sia nella villetta dell’ex Delegazione di Spiaggia (piazza Commercio, di fronte alla pizzeria Pacan).

[image:2439:l]


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli