Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 8484 del 11 Marzo 2007 delle ore 11:52

Incidente aereo a Pavia: ferito radiologo savonese, morta coppia genovese

[thumb:1997:r]Pavia. Due morti e un ferito lieve: è il bilancio di un incidente aereo avvenuto nel tardo pomeriggio di sabato a Mezzana Bigli (Pavia) tra due ultraleggeri a motore in volo nei pressi di un’aviosuperficie. Le persone coinvolte sono tutte originarie della Liguria: si tratta di Bruno Romano, imprenditore di 76 anni, e della sua compagna, Dorotea Casò di 60, che abitavano a Genova, che volavano sul primo aeromobile, e il pilota del secondo velivolo coinvolto, Stefano Siccardi, di 53 anni, medico radiologo di Savona. La dinamica dell’incidente, avvenuto intorno alle 18 a poche centinaia di metri dai campo volo Astra di Mezzana Bigli, è tuttora al vaglio dei carabinieri della Compagnia di Voghera (Pavia), intervenuti sul posto per i rilievi scientifici. Una prima ricostruzione, comunque, avrebbe accertato che l’ urto tra i due aerei è avvenuto ad una quota di circa 50 metri, un altitudine alla quale, a quella distanza dalla pista, è possibile che entrambi gli ultraleggeri a motore stessero manovrando nel ‘circuito’ previsto per avvicinamenti, decolli e atterraggi. Le vittime si trovavano a bordo di un monomotore Quicksilver GT 500 ed erano decollate dalla pista lomellina poco prima delle 17. Un’ ora più tardi era partito Stefano Siccardi, che si trovava invece alla cloche di un Zenair CH 601: proprio il medico ha riferito ai carabinieri di aver sentito improvvisamente un botto: l’ ultraleggero della coppia, secondo la sua versione dei fatti, stava volando sulla stessa rotta del suo ma si sarebbe abbassato all’improvviso entrando in collisione, con la parte inferiore della struttura, con quella superiore del velivolo condotto dal medico, strappandone la capote e scoperchiandolo. Dopo l’urto, il monomotore su cui viaggiava la coppia si è avvitato su sé stesso precipitando in un campo incolto a circa 200 metri dal campo volo. All’ arrivo dei Vigili del fuoco di Pavia e Mede e del medico del 118, per Bruno Romano e Dorotea Casò non c’era già più nulla da fare: entrambi sono deceduti sul colpo per le gravi lesioni riportate. Stefano Siccardi è invece uscito quasi illeso dalla collisione: dopo l’urto, infatti, il pilota è riuscito a mantenere il controllo del velivolo ed ad effettuare un atterraggio di fortuna in un prato poco distante. Per chiarire le cause della tragedia è stata aperta un’ inchiesta della magistratura.


» Redazione

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli