Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 8536 del 12 Marzo 2007 delle ore 19:09

Carisa Riviera inarrestabile: vince ad Arezzo e vola al 2° posto

Vado Ligure. La Carisa Riviera realizza un colpo da manuale vincendo sul campo dell’Eutelia Arezzo, diretta concorrente per le zone nobili dei play-off e, fino a ieri, 3° in classifica alla pari con i liguri. I vadesi conquistano 2 punti d’oro e rispondono al sorriso del fato, che in tre settimane ha fatto cadere un filotto eccezionale di scontri diretti al vertice.
Nella 25° giornata del campionato di pallacanestro di serie B2 maschile, la Carisa Riviera Vado ha espugnato il difficilissimo parquet toscano bissando il successo nella partita di andata. E, approfittando della sconfitta dell’ormai ex capolista Cagliari in casa contro l’altra grande pretendente alla promozione, l’Etruria Empoli, i vadesi del presidente Roberto Drocchi hanno agganciato i sardi balzando al 2° posto.
La Carisa Riviera allenata da Alessandro Crotti arrivava in terra toscana reduce dalla convincente vittoria contro il Castelfiorentino ma priva di due giocatori fondamentali negli equilibri in campo come Bertinelli e Zampolli, infortunatisi nei giorni scorsi. Il coach ed il suo staff hanno saputo preparare la partita convincendo i giocatori a scendere in campo con ancora maggiore determinazione. In fondo, quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare, come recita un vecchio detto. La squadra ha risposto con il metodo più semplice: pressare gli avversari ed imporre il proprio gioco. Tanto che i padroni di casa non sono mai riusciti a passare in vantaggio, sempre costretti ad inseguire i liguri che, alla fine del 3° parziale, si sono trovati addirittura sopra di 20 punti.
L’avvio è frizzante, in campo si vede il vero basket tra due squadre di altissimo livello. Se il risultato magari non sarà piaciuto ai tifosi di casa, almeno si sono goduti lo spettacolo di una partita vera, giocata a ritmi elevati. L’Arezzo si affida alla concretezza di Nicola Elia, con Rossi il veterano della formazione toscana, e di Nardi. La Carisa risponde con un quintetto rimaneggiato, per le assenze di Bertinelli e Zampolli, ma sempre incisivo grazie alla presenza contemporanea in campo di tre “lunghi” come Guerci, Patria e Radaelli: quest’ultimo gioca molto all’esterno diventando il miglior realizzatore (alla pari di Elia ha firmato 21 punti personali), ma tutto il gruppo vadese gira ad altissimi regimi. L’esperienza di Bocchini gli regala 15 punti; Guerci, sempre uno dei punti fermi della squadra di Crotti, ne realizza 17; Bernardi, play con velleità da bomber, ne piazza altri 15.
Il 1° quarto si chiude con gli ospiti in vantaggio di 2 punti, ma con la convinzione che, continuando a premere, si può portare via un risultato molto positivo. Il distacco aumenta nel corso del 2° parziale, tanto che nei primi 5′ dello stesso l’Arezzo riesce a piazzare appena 2 punti. Incisività in attacco e grande attenzione in difesa, predicava alla vigilia il coach vadese Crotti, e infatti nel corso della partita Guerci ha fatto marcare ben 10 rimbalzi difensivi.
Nella 3° frazione la Carisa cambia marcia e affonda sull’acceleratore, mentre i toscani accusano un black-out e non riescono a rispondere. Nei 10′ la Carisa piazza ben 24 punti, l’Arezzo solo 13. Ecco la svolta della gara: i liguri mettono in cassaforte un bottino di punti preziosi per poter amministrare il finale di gara.
A quel punto diventa quasi inutile la reazione dei padroni di casa, spinti da un pubblico caldissimo. Nel quarto parziale Elia e compagni tentano di risalire la china realizzando 28 punti, ma la Carisa dimostra di saper controllare la situazione e il tentativo di rimonta dell’Arezzo. Patria e compagni piazzano ancora 20 punti, quanto basta per tener salde le redini dell’incontro sino ad aspettare la sirena finale.
“Direi che oggi bisogna solo essere contenti. Abbiamo giocato bene in tutti i reparti, nonostante la situazione di emergenza in cui ci siamo trovati proprio alla vigilia di una sfida così importante. Stiamo affrontando un trittico di partite molto impegnative e decisive per la classifica: ne abbiamo vinte due su due, ora aspettiamo a Vado il Cagliari. Vedremo”, ha commentato a fine partita il coach della Carisa Riviera, Crotti.
Il tabellino del match:
Eutelia Arezzo – Carisa Riviera Vado 72 – 84
(parziali: 17 – 19, 31 – 40, 44 – 64, 72 – 84)
Eutelia Arezzo: Elia 21, Rossi 5, Tello 0, Cappanni 9, Marconato 3, Lenardon 12, Liberto 0, Nardi 15, Primitivi ne, Buscaino 7.
Allenatore: Pier Luigi Mameli.
Carisa Riviera Vado: Benedusi 2, Radaelli 21, Bocchini 15, Giroldi 3, Patria 11, Bertinelli ne, Bernardi 15, Guerci 17, Baroni ne, Marchetti ne.
Allenatore: Alessandro Crotti.
Arbitri: Matteo Boninsegna (Paderno Dugnano) e Corrado Isimbaldi (Briosco).
I due scontri diretti hanno rivoluzionato il vertice della classifica: l’Etruria Empoli, dopo aver raggiunto il Cagliari in vetta al termine dela scorsa giornata, l’ha superato vincendo lo scontro diretto giocato in Sardegna. La Carisa si mantiene a 2 punti dalla vetta ma agguanta così i sardi e stacca l’Eutelia. Gli aretini vedono avvicinarsi la Effe2000 Genova: i biancoblu hanno infilato una serie impressionante di 7 vittorie conseucutive e si candidano a recitare un ruolo da protagonisti nei playoff.
Vittorie secondo pronostico per Castelfiorentino, Olbia e Tiber, mentre il Cecina ha vinto di 1 punto sulla Snai Roma un match importantissimo per poter ancora sperare in un posto nei playoff vista anche la sconfitta del Montevarchi a Lucca.
Il 25° turno ha registrato tanti successi esterni: 6 su partite giocate.
Aeronautica Militare – Tiber Basket 74 – 95
Banco Sardegna Cagliari – Consorzio Etruria Empoli 57 – 61
Punto Snai Roma – Bini Viaggi Cecina 79 – 80
Eutelia Arezzo – Carisa Vado Ligure 72 – 84
Mazzanti Empoli – Cambiaso E Risso Genova 85 – 97
Waste Italia Lucca – Savini Montevarchi 84 – 82
Forus Olbia – Banco Desio Lazio Luiss 83 – 79
Supermatic Perugia – La Falegnami Castelfiorentino 69 – 85
Sono ancora tante le formazioni che si contendono un posto nei playoff: probabilmente la griglia sarà decisa solo all’ultima giornata:
1. Consorzio Etruria Empoli 40
2. Carisa Vado Ligure 38
3. Banco Sardegna Cagliari 38
4. Eutelia Arezzo 36
5. Cambiaso E Risso Genova 32
6. La Falegnami Castelfiorentino 30
7. Forus Olbia 28
8. Tiber Basket 22
9. Bini Viaggi Cecina 22
10. Savini Montevarchi 22
11. Punto Snai Roma 20
12. Supermatic Perugia 18
13. Banco Desio Lazio Luiss 18
14. Waste Italia Lucca 18
15. Mazzanti Empoli 12
16. Aeronautica Militare 6
Ora la Carisa è attesa da un’altra super-sfida contro il Banco Sardegna. La partita, in programma domenica 18, sarà anticipata alle ore 15:30 per permettere agli ospiti di rientrare in Sardegna in serata. A Vado è atteso il pubblico delle grandi occasioni. Intanto sabato l’Etruria Empoli sarà attesa da un incontro tutt’altro che facile: ospiterà infatti la Cambiaso E Risso Genova.


» Christian Galfrè

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli