Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 8534 del 12 Marzo 2007 delle ore 18:46

Savona, Festa Patronale tra novità e tante iniziative

[thumb:1768:r:t=Mons. Calcagno]Savona. La ricorrenza domenicale del 18 marzo favorirà la presenza di tanti pellegrini alla processione che, accompagnata dal vescovo e dalle autorità civili, partirà alle ore 7 dalla Cattedrale per arrivare intorno alle 9.30 nella piazza del Santuario, dove sarà celebrata la Messa solenne in occasione della Madonna della Misericordia. La composizione della processione quest’anno vedrà una novità, visto che il vescovo troverà posto immediatamente dopo le confraternite della città. La modifica della struttura tradizionale dell’ordine dei gruppi partecipanti è dovuta alla breve sosta per l’inaugurazione della targa sul Ponte Olivè, prima di San Bernardo in Valle e nei pressi della settima cappelletta. L’iniziativa ripristina un’antica dicitura presente sul ponte: “Ite in Domum Matris vestrae, faciat vobiscum Dominus misericordiam” (Andate fiduciosi alla casa della vostra Madre; il Signore manifesti in voi la sua misericordia). “La targa – commenta il segretario del Priorato Giovanni Spano – da una parte riporta il profilo stilizzato della Madonna, dall’altro i chilometri di distanza dalla basilica del Santuario e dal duomo di Savona”. Quest’anno aprirà la processione del 18 marzo il crocifisso della confraternita di san Bartolomeo di Varazze.
L’altro aspetto di novità sarà il fatto che, come in tutte le parrocchie della diocesi, anche al Santuario si celebrerà la Messa della quarta domenica di Quaresima, pur con una sottolineatura sulla figura di Maria. A presiedere il Pontificale delle 9,30, dopo anni di illustri prelati come i cardinali Bertone e Re, sarà lo stesso monsignor Calcagno, che festeggerà con la diocesi il suo quarantesimo anniversario di ordinazione sacerdotale.
Le altre Messe del 18 marzo nella basilica mariana saranno alle ore 6 (in cripta), 7, 8, 11 e 17,30. La Messa della vigilia sarà celebrata sabato 17 marzo alle 17,30; alla sera, poi, le confraternite della città cureranno due momenti di preghiera, alle 20 presso la prima cappelletta e alle 20.15 presso l’ottava. Sempre il 17 marzo, ma alle 22 nel Santuario, i giovani dell’Azione cattolica diocesana propongono un rosario meditato, dedicato alla pace con un’attenzione speciale sulla Terrasanta.
Garantita anche la presenza di confessori al Santuario sia sabato che domenica. Per incoraggiare a partecipare alla processione penitenziale, alcune parrocchie cittadine hanno “tagliato”, il 18 marzo, le prime Messe del mattino. Non sarà celebrata, ad esempio, la Messa delle 9 nella chiesa dei Leoni (parrocchia della santissima Trinità alla Chiavella), così come quella delle 8,30 nella parrocchia di san Francesco da Paola in piazza Bologna.
Un preludio alla festa della Madonna della misericordia sarà, infine, la memoria della Madonna della colonna in Cattedrale. Monsignor Calcagno celebrerà l’Eucaristia alle ore 18 di mercoledì 14 marzo, giorno liturgico dedicato al miracoloso salvataggio dell’affresco mariano dalla distruzione della chiesa di san Francesco.


» Federico De Rossi

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli