Tutte le notizie di: | archivio
Articolo n° 8582 del 13 marzo 2007 delle ore 19:30

Turismo, l’on. Enrico Nan contesta la legge regionale sugli alberghi

[thumb:2470:r:t=Enrico Nan]Pietra Ligure. “Se appare giusto in certe situazioni impedire la trasformazione alberghiera, occorre valutare di volta in volta, e soprattutto nel quadro di una determinata situazione urbanistica, l’opportunità e la possibilità di arrivare a delle modifiche anche inerenti alla destinazione d’uso”. Così si esprime il deputato pietrese Enrico Nan, vice coordinatore nazionale del settore enti locali di Forza Italia, intervenendo sulle prospettive aperte dalla legge regionale che vorrebbe vincolare la destinazione d’uso delle strutture ricettive per contrastare le trasformazioni in seconde case. “Il turismo nella Regione Liguria deve essere favorito come attività prioritaria sia in funzione dello sviluppo, sia in funzione dei posti di lavoro – osserva il deputato forzista – Il progetto di legge sugli alberghi dell’assessore Ruggeri va nel senso contrario. Considerato che si determinerebbe un blocco rispetto al cambiamento di destinazione d’uso, si arriverebbe ad un vero e proprio esproprio delle strutture alberghiere”. Gli orientamenti espressi da Carlo Ruggeri, assessore regionale alla pianificazione territoriale, che si è fatto tramite delle intenzioni della giunta Burlando, hanno attirato le proteste degli albergatori savonesi, i quali hanno richiesto in coro la sospensione dell’iter legislativo della normativa invocando, nello stesso tempo, la convocazione di un tavolo di programmazione economica sul turismo. “C’è molta preoccupazione per il futuro turistico della Liguria, soprattutto in una fascia di settore che dovrebbe essere sostenuta anziché penalizzata – sottolinea l’onorevole Nan – Se questa legge entrasse in vigore, prevederebbe un’applicazione legislativa retroattiva con sospetti di dubbia costituzionalità“. Secondo il deputato di Forza Italia si tratta di salvaguardare la qualità dell’offerta turistica, non di adottare misure vessatorie nei confronti degli albergatori. No, quindi, all’impoverimento delle potenzialità ricettive del territorio savonese. Molti proprietari di hotel, del resto, sono indotti al cambio di destinazione a causa della mancanza di adeguati sostegni finanziari che possano consentire l’ammodernamento delle strutture ed il rilancio della competitività. “Si tratta di una problematica che va vista nel quadro del sostegno generale al turismo ed alle strutture turistiche che non può e non deve essere totalmente delegata ad iniziative regionali, che possono compromettere in modo pesante il futuro e l’economia turistica di una porzione del territorio nazionale” precisa il parlamentare azzurro, rimarcando l’inadeguatezza dell’attuale progetto di legge in discussione in Regione. Per tali motivi l’onorevole Nan ha presentato in questi giorni un’interpellanza al Presidente del Consiglio dei Ministri in cui chiede al Governo “di farsi carico di una problematica così importante come quella che riguarda il settore dell’ospitalità della Regione Liguria e, conseguentemente, di prendere provvedimenti di indirizzo generale e di sostegno economico per gli investimenti nel campo turistico”.


» Felix Lammardo

I commenti sono disabilitati.

CERCAarticoli